‘Mistero’ Caicedo: solo 3′ (contro il Genoa) da quando è all’Inter

0
174

Il deludente epilogo al quale si sta trovando di fronte l’ex attaccante del Genoa in questa sua esperienza all’Inter

Fortemente voluto da Simone Inzaghi nella finestra di mercato invernale, Felipe Caicedo era approdato alla corte dell’Inter -certamente non come un colpo del tutto altisonante-, ma neanche come l’ultimo dei ‘mohicani’. Il suo minutaggio è stato però sin qui disastroso e a proposito di questo spuntano le prime riflessioni.

Inter, caso Caicedo: da possibile risorsa a grande punto di domanda
Felipe Caicedo ©LaPresse

Una sola presenza raccolta sin qui con la maglia dell’Inter. Restano così a 3 i minuti giocati in casacca nerazzurra dall’attaccante ecuadoriano (proprio contro i suoi ex compagni del Genoa tra l’altro). Bastano queste deludenti statistiche per far comprendere quanto sia stata disastrosa fin qui l’esperienza di Felipe Caicedo a Milano. Eppure, ci si poteva aspettare un epilogo -per lo meno- leggermente diverso, essendo che nelle precedenti gare, gli attuali campioni d’Italia non timbravano il cartellino da oltre 400 minuti effettivi. Un’altra nota dolente era rappresentata dal fatto che anche il centravanti Lautaro Martinez non andava a segno da ben 10 partite…fino ad arrivare al brutto infortunio di Correa. Negli ultimi anni si è parlato tanto di ‘zona Caicedo’, ma d’altra parte -il tecnico che ha spinto tanto per portarlo con se in Lombardia-, non se l’è sentita neanche di concedergli una chance a partita chiusa contro la Salernitana.

Inter, Caicedo tra mugugni e malcontenti: i pessimi numeri dell’ecuadoriano in questa stagione

Inter, Caicedo tra mugugni e malcontenti: i pessimi numeri dell'ecuadoriano in questa stagione
Felipe Caicedo ©LaPresse

E’ risaputo che tutto questo scarso minutaggio non stia facendo affatto bene all’ex centravanti della Lazio. A testimoniarlo, sono state le stesse telecamere che l’hanno colto nei minuti finali di gara di Torino-Inter (mentre si trovava a colloquio con Lautaro Martinez). Chiaramente, le parole che i due si sono rivolti restano al momento indecifrabili, ma è bastato osservare l’espressione che l’ecuadoriano portava in volto per capire tutta la sua frustrazione. Restano così a 11 le sue apparizioni in stagione, il tutto condito da una singola rete quando ancora in forza al Genoa.