Juventus-Inter, il valore delle rispettive rose: la differenza è più che minima

0
42

Il valore di tutte e due le rispettive rose messe a confronto. Tra Inter e Juventus c’è una differenza ai minimi del dettaglio

Ancora poche ore e poi sarà tempo di JuventusInter. Ad infiammare questa 31esima giornata di campionato, ci penseranno da un lato gli attuali campioni d’Italia, mentre dall’altra parte i bianconeri guidati da Massimiliano Allegri.

Juventus-Inter, il valore delle rispettive rose: la differenza è più che minima
Simone Inzaghi e Massimiliano Allegri ©LaPresse

Nerazzurri che stanno affrontando un periodo non particolarmente facile sin qui e proprio per questo, Inzaghi carica i suoi e conta di poter ritrovare la via dei tre punti già dalla complicata trasferta di domani sera. Discorso inverso per la Juventus invece, reduce da un buon momento di forma in campionato (ma anche lei eliminata recentemente dalla Champions League). Ci sono tutti i presupposti per assistere ad una partita di ottimo livello. A testimoniarlo, è inoltre il rispettivo valore delle due rose. Stando ai dati raccolti da ‘Transfermarkt’, ponendo di fronte i due club troviamo una differenza economica che è ai minimi del dettaglio, in quanto il valore della rosa dell’Inter si aggira intorno ai 528 milioni di euro, a differenza di quella della ‘Vecchia Signora’ che tocca quasi i 555 milioni di euro. Ciò che emerge inoltre, è la percentuale dell’età media e degli stranieri impiegati dalle due compagini.

Inter e Juve a confronto: tutto ciò che emerge sulla percentuale dell’età media e non solo

Juventus-Inter, il valore delle rispettive rose: la differenza è più che minima
Inter-Juventus ©LaPresse

Sia l’Inter che la Juventus stanno lottando per un posto tra le grandi e chiaramente, entrambe ci tengono a voler continuare a macinare vittorie su vittorie (ed è proprio quello che sta mancando ai nerazzurri ultimamente). Ma, dal canto proprio, Inzaghi ci tiene e prova a suonare la carica ai suoi. D’altra parte, mettendo a confronto le rispettive rose -oltre a notare una minima differenza economica- ciò che emerge maggiormente è l’età media delle due squadre: 30,0 quella degli attuali campioni d’Italia contro i 27,0 dei bianconeri. Ma non è finita qui, poichè la ‘Beneamata’ ha fatto registrare sin qui una percentuale di stranieri che si aggira intorno al 68%, contro il 56% della ‘Vecchia Signora’.