Ritorno all’Inter: ‘ammissione’ ufficiale su Lukaku

0
41

Le parole rilasciate da Thomas Tuchel nel corso di questa sua conferenza stampa che anticipa Southampton-Chelsea

A due giorni dalla pesante sconfitta rimediata in Champions League contro il Real Madrid, Thomas Tuchel è tornato a parlare nel corso di questa sua conferenza stampa e l’ha fatto soffermandosi in particolare sulla situazione che sta vivendo Romelu Lukaku al Chelsea.

Ritorno all'Inter: 'ammissione' ufficiale su Lukaku
Romelu Lukaku e Thomas Tuchel

Tanti gli aspetti su cui ha potuto soffermarsi l’attuale tecnico del Chelsea durante questa sua intervista concessa a ‘La Repubblica’ nella giornata di ieri, a partire proprio dalla pesante avventura che Lukaku sta vivendo a Londra: “Sconfitta pesante quella rimediata contro il Real Madrid, ma non possiamo attribuire la colpa a Romelu. Nonostante abbia abbia sciupato una splendida occasione, resta altrettanto vero che ha giocato l’ultimo spezzone di gara”. Queste le prime parole di Tuchel, il quale ha poi aggiunto: “E’ un esempio. Si allena al massimo e può essere solo che un’arma in più. Se l’abbiamo preso vuol dire che ci puntiamo e crediamo ancora in lui. E’ vero, la sua avventura sin qui non è stata delle migliori però nel calcio tutto può cambiare. Così come abbiamo portato a casa diversi trofei nell’ultimo anno, allo stesso modo la stagione di ‘Big Rom’ può svoltare in meglio.

Calciomercato Inter, cosa filtra dalla Pinetina sul possibile ritorno di Lukaku a Milano

Calciomercato Inter, cosa filtra dalla Pinetina sul possibile ritorno di Lukaku a Milano
Romelu Lukaku ©LaPresse

Se n’è parlato tanto nelle ultime settimane a proposito della situazione che vedrebbe il clamoroso ritorno da parte di Romelu Lukaku all’Inter. L’esperienza del belga è stata sin qui disastrosa al Chelsea, a tal punto che il belga si sarebbe nuovamente offerto ai nerazzurri. Il suo desiderio è quello di tornare a Milano, a tal punto da ridursi l’ingaggio, ma resta da capire fino a che punto (in quanto guadagna attualmente 12 milioni di euro più bonus). Molteplici sono gli ostacoli e ora come ora, la ‘Beneamata’ potrebbe dare il via libera a quest’operazione esclusivamente tramite prestito (seppur non avrebbe la possibilità di usufruire del decreto crescita). Annesso quindi che l’ex Manchester United arrivi a ridursi l’ingaggio a 8-9 milioni di euro, si parlerebbe comunque di un ingaggio lordo intorno ai 16-18 milioni. Nonostante questo, i ‘Blues’ necessitano di risolvere ancora molteplici problemi legati al futuro della loro stessa proprietà e proprio per questo, gli scenari restano in continuo evolversi (da tener presente anche un possibile addio da parte del tecnico tedesco).