Sanchez e l’addio vicino: il cileno sempre più al ribasso nelle gerarchie di Inzaghi

0
211

Alexis Sanchez è ormai finito ai margini dell’Inter di Simone Inzaghi. A giugno sarà addio a tutti gli effetti

Si respira aria d’addio tra l’Inter e Alexis Sanchez. Se ne parlava già da un’po’ di tempo a questa parte, ma ora, pare che le cose stiano andando sempre più verso quella direzione. Proprio per questo, le strade del cileno e del suo attuale club si separeranno definitivamente a fine stagione.

Sanchez-Inter, sarà addio: il cileno sempre più al ribasso nelle gerarchie di Inzaghi
Alexis Sanchez ©LaPresse

Se ne sono dette tante negli ultimi tempi a proposito della situazione legata al rinnovo di Alexis Sanchez, ma ciò che emerge nuovamente, è il fatto che il cileno stia andando verso la risoluzione del contratto. Nonostante questo, l’ex attaccante del Barcellona e dell’Arsenal (tra tutte) era riuscito a ricompensare in parte quelle minime opportunità che gli sono state concesse dal tecnico piacentino negli ultimi tempi. Non a caso, il classe 1988 è riuscito a siglare la rete che ha valso la conquista della finale di Supercoppa contro la Juventus (riportando di fatto un trofeo che mancava nella bacheca nerazzurra da diversi anni). Ora però -complice anche il rientro di Correa– ‘el Nino’ è finito per davvero ai margini della squadra guidata da Simone Inzaghi (tant’è che l’ex allenatore della Lazio non gli ha concesso neanche uno spezzone di gara ne contro la Juve e neppure contro il Verona) e si parla di un addio ormai certo a fine stagione.

Inter, il punto sulla stagione disputata da Alexis Sanchez sino a questo momento

Inter, il punto sulla stagione disputata da Alexis Sanchez sino a questo momento
Alexis Sanchez ©LaPresse

Una cosa è ormai certa: Marotta e i suoi puntano a ‘sbarazzarsi’ di tutti i giocatori -da loro- reputati fuori dal progetto nerazzurro e un perfetto identikit di questi corrisponde proprio al nome di Alexis Sanchez. Non ci sono più dubbi in merito al fatto che il cileno saluterà definitivamente l’Inter a giugno (grazie all’inserimento di una clausola rescissoria) e potrebbe essere proprio questa l’operazione chiave che consentirebbe di fatto di portare un big a Milano (è il nome di Dybala quello in cima alla lista dei desideri). Nonostante questo, tutto si può dire, tranne che per il classe 1988 sia stata una stagione poi così deludente. L’ex attaccante dell’Udinese si è reso protagonista sin qui di ben 7 reti siglate e di 2 assist forniti, toccando così le 30 presenze stagionali. Dati tutt’altro che banali, in quanto ‘el Nino’ ha dovuto far fronte anche a diversi stop forzati nel corso di questi ultimi tre anni, ma per lui il destino è già segnato.