Inter, Inzaghi si cautela e ha ora una doppia arma in più per questo rush finale

0
29

Dopo la finale di Coppa Italia conquistata, l’Inter volge lo sguardo sull’obiettivo scudetto. Doppia arma in più per Inzaghi

Archiviata la pratica Milan in Coppa Italia, gli attuali campioni d’Italia mettono ora nel mirino la Roma di Josè Mourinho. Calcio d’inizio fissato alle ore 18, ma per Simone Inzaghi e i suoi sorgono fuori i primi intoppi e perciò, il tecnico piacentino non ci sta e si cautela in vista dei prossimi impegni.

Inter, Inzaghi si cautela e ha ora una doppia arma in più per questo rush finale
Simone Inzaghi © LaPresse

L’unica nota negativa, che ha contraddistinto i nerazzurri nella roboante vittoria maturata contro il Milan, è stata sicuramente quella legata all’infortunio di Arturo Vidal. Il cileno è infatti uscito malconcio al termine della partita -dopo essere subentrato nell’ultimo quarto d’ora di gara- e ha dovuto far fronte ad un rognoso infortunio rimediato alla caviglia destra. Arrivati a questo punto, Simone Inzaghi dovrà quindi fare a meno dell’ex Bayern Monaco e Barcellona -tra tutte- in vista dei prossimi impegni. Chance in arrivo dunque per Roberto Gagliardini e Matiàs Vecino, i quali scalpitano e contano di poter subentrare a gara in corso. Dal canto proprio, il tecnico piacentino si cautela per quest’ultimo rush finale e spera di riuscire a sopperire in questo modo all’assenza del classe 1987.

Calciomercato Inter, cosa filtra ad Appiano sulla situazione Vecino e non solo

Calciomercato Inter, cosa filtra ad Appiano sulla situazione Vecino e non solo
Matiàs Vecino ©LaPresse

E’ ormai chiaro che le strade di Matiàs Vecino e quella dell’Inter sono ormai arrivate al capolinea. Salvo qualche clamoroso colpo di scena, la mezz’ala uruguaiana saluterà i nerazzurri a fine stagione per potersi legare a parametro zero alla sua nuova squadra. Una delle piste maggiormente percorribili, resta -al momento- quella che il classe 1991 possa raggiungere il suo ex allenatore Maurizio Sarri alla Lazio. I due si sono trovati nella loro passata esperienza vissuta all’Empoli (motivo per il quale resta un attuale pallino dell’allenatore di origini napoletane). Situazione alquanto diversa per Roberto Gagliardini invece, il quale è legato agli attuali campioni d’Italia sino al prossimo 2023. Per lui un futuro in bilico e che necessita ancora di essere scoperto del tutto.