Costi, ingaggi e questione tattica: tra Dzeko e Correa ne resta uno solo

0
303

L’attacco dell’Inter cambia ancora e si prepara a mutare forma con l’arrivo di Romelu Lukaku che insieme alla permanenza di Lautaro Martinez e all’eventuale innesto di Dybala avrebbe un trio delle meraviglie. In questo quadro qualcuno dovrebbe uscire: chi tra Dzeko e Correa?

Sarà un’Inter totalmente nuova in attacco quella che si prepara ad affrontare la prossima stagione. Il primo tassello, al di là della permanenza di Lautaro Martinez, è chiaramente il grande rientro di Romelu Lukaku, appena un anno dopo il suo addio in direzione Chelsea. Big Rom sposta gli equilibri interni sia economici che tecnici della squadra di Inzaghi che potrebbe accogliere anche Paulo Dybala a completare un trio da sogno che l’allenatore fresco di rinnovo dovrà essere bravo a gestire nel caso.

Dzeko e Correa ©LaPresse

Qualora l’Inter arrivasse concretamente ad avere in roster sia Dybala che Lukaku insieme a Lautaro, appare evidente come qualche altro attaccante di spicco debba uscire, per non creare abbondanza di scelte eccessiva e soprattutto per alleggerire il monte ingaggi offensivo. Il primo ad andare via sarà Alexis Sanchez, ma al di là del cileno anche uno tra Joaquin Correa e Edin Dzeko potrebbe dire addio alle giuste condizioni. Quale sarebbe la scelta più giusta?

Calciomercato Inter, col trio Lukaku-Lautaro-Dybala qualcuno deve uscire: chi tra Correa e Dzeko?

Pagelle e tabellino Inter-Verona
Dzeko e Correa ©LaPresse

Correa ha mercato nonostante una stagione al di sotto delle attese, soprattutto in relazione al prezzo d’acquisto di circa 30 milioni tra prestito oneroso e il riscatto. Per il classe ’94 argentino si parla di Premier col Newcastle, o anche di Ligue 1 col Marsiglia di Sampaoli. Marotta e soci per evitare minusvalenze dovrebbero cederlo per non meno di 15-20 milioni.

Decisamente più in là con l’età e meno legato al cartellino sarebbe il potenziale addio di Edin Dzeko, che qualora trovasse la giusta destinazione libererebbe anche un ingaggio molto importante.

Si tratta di due eventuali cessioni dalla natura completamente diversa. Dzeko ha certamente reso molto meglio di Correa e con Lukaku in rosa ne potrebbe essere il vice con caratteristiche differenti, anche se va detto che non è chiaramente futuribile ed ha uno stipendio più alto. Stagione completamente da dimenticare invece per Correa che è più complesso da piazzare senza fare minusvalenza e se da un lato ha dalla sua l’intesa tutta argentina con Dybala e Lautaro, potrebbe al contempo anche risultare un doppione ulteriore nel ruolo di seconda punta dove ci sarebbero già i colleghi albicelesti.

Ecco perchè a fronte di un’offerta importante, considerando il flop di quest’anno e le difficoltà di trovare spazio, potrebbe essere proprio Correa l’elemento giusto da cedere.