Quaranta milioni in arrivo: ora si può chiudere per Pinamonti

0
828

Pinamonti lascerà l’Inter a titolo definitivo dopo l’ottima stagione all’Empoli. I nerazzurri puntano a garantirsi un diritto di ricompra

Non solo Skriniar, fronte cessioni sono giorni decisivi anche per Andrea Pinamonti. L’Inter vuole fare cassa per l’attaccante reduce dall’ottima stagione all’Empoli, ma al contempo garantirsi una sorta di ‘ricompra’ da esercitare in futuro qualora dovesse confermarsi su livelli importanti. Per il classe ’99 sembrava sfida a due tra Atalanta e Monza, coi brianzoli pronti a chiudere, invece nelle ultime ore ha ripreso quota la pista Sassuolo.

Andrea Pinamonti ©LaPresse

Il club neroverde stima da sempre il bomber di Cles e presto dovrebbe avere le risorse economiche per affondare il colpo e battere la concorrenza. Sarebbe vicina, infatti, la cessione di Gianluca Scamacca che per mesi è stato l’obiettivo numero uno di Marotta per rinforzare il reparto avanzato della squadra di Simone Inzaghi. Poi la possibilità di riprendersi Lukaku si è fatta concreta, in aggiunta al fatto che i neroverdi non sono mai scesi dai 40 milioni, hanno spinto l’Ad e Ausilio a mollare la presa sul centravanti romano. Che adesso, col Psg nelle retrovie, appare destinato al West Ham. Gli inglesi avrebbero messo sul piatto proprio i 40 milioni di euro che vuole Carnevali, bonus esclusi.

Calciomercato Inter, Pinamonti-Sassuolo: le possibili cifre dell’operazione

Andrea Pinamonti ©LaPresse

L’Inter punta a intascare qualcosa come 20 milioni di euro per il cartellino di Pinamonti. Gli eccellenti rapporti con Marotta, nonché l’ufficiosa concessione della ‘ricompra’ potrebbero permettere allo stesso Carnevali di chiudere a meno, tra i 15 e i 18 milioni. Il vero ostacolo all’affare potrebbe essere rappresentato dall’ingaggio del 23enne, 2 milioni di euro netti bonus esclusi. In Emilia il più pagato è Berardi, coi suoi 1,8 netti.