Agente Lazaro a tu per tu: “Valentino è felice e non ci sono differenze per lui”

0
20

Ecco le dichiarazioni rilasciate da parte dell’agente di Lazaro. L’intermediario austriaco si è espresso in merito al suo assistito ma anche su molto altro

Dopo aver trascorso l’intera passata stagione con indosso la maglia del Benfica, Valentino Lazaro è ad ora, perlomeno durante quest’estate, tornato a vestire i colori dell’Inter, al punto che, il laterale destro, è sceso già più e più volte in campo durante questa pre-season.

Agente Lazaro a tu per tu: "Valentino è felice e non ci sono differenze per lui"
Valentino Lazaro ©LaPresse

Difatti, dopo essere subentrato nella ripresa contro il Monaco e da lì essere sceso in campo da titolare contro il Lens – offrendo tra l’altro una prova più che discreta – Valentino Lazaro si candida ora a poter dire la sua anche nel match contro l’Olympique Lione (in programma il prossimo 30 luglio alle ore 20:30). Nonostante questo però, l’ormai ex laterale del Borussia M’Gladbach resta comunque – a tutti gli effetti – ancora sul mercato e questa volta, a fare ulteriore chiarezza, ci ha pensato proprio lo stesso agente del calciatore.

Calciomercato Inter, parla l’agente di Lazaro: “Corsia di destra o di sinistra? Non ci sono grandi differenze per lui”

Calciomercato Inter, parla l'agente di Lazaro: "Corsia di destra o di sinistra? Non ci sono grandi differenze per lui"
Valentino Lazaro in azione ©LaPresse

Dopo essere infatti intervenuto – in esclusiva – ai microfoni di ‘Calciomercato.it‘, l’agente di Valentino Lazaro – nonchè Max Hagmayr è stato intervistato per poter fare il punto della situazione a proposito del suo assistito. Da qui, queste le sue prime ed uniche parole: “Valentino è felice per la partita che ha fatto contro il Lens. Se anche Inzaghi è soddisfatto della sua prestazione? Questo dovete chiederlo al mister”. Da lì poi, dopo aver dribblato una serie di domande sul futuro del proprio assistito, l’intermediario austriaco ha così concluso: “E’ un giocatore a cui piace giocare sia a destra che sull’altra corsia. Non ci sono grandi differenze per lui”.