Inzaghi si arrampica sugli specchi: “Se avesse segnato Dumfries…”

0
201

Le dichiarazioni di Simone Inzaghi dopo la brutta sconfitta in casa della Lazio nel match valevole per la terza giornata di Serie A

“La sconfitta brucia”, ha detto Simone Inzaghi subito dopo il brutto ko in casa della Lazio. 3-1 il finale all’Olimpico, come l’anno scorso: “La partita è stata equilibrata, ci è mancata un po’ di cattiveria. Ma se al posto del gol di Luis Alberto fosse entrato prima il colpo di testa di Dumfries sull’1-1, probabilmente a quest’ora staremmo parlando d’altro”.

Le parole di Inzaghi dopo Lazio-Inter
Simone Inzaghi ©LaPresse

Da segnalare la mancata reazione, una reazione da grande squadra da parte dell’Inter dopo il 2-1 di Luis Alberto: “Abbiamo creato l’occasione con Correa e Dzeko, però è indubbio che in queste partite si debba fare di più per poterle portare a casa. Sapevamo cosa avrebbe fatto la Lazio, nel primo tempo abbiamo limitato le ripartenze tenendo bene il campo e mettendo in mezzo tanti palloni invitanti. Sicuramente sull’1-1 serviva più cattiveria e determinazione”.

“Meccanismi difensivi da oliare? Bisogna fare meglio, ma tutta la squadra. Chiaramente una squadra come la nostra non può prendere un gol come quello di Felipe Anderson… Domani analizzeremo la partita, dobbiamo essere bravi a far girare le gare dalla nostra con degli episodi”.

Il peggiore in campo è stato Romelu Lukaku, tolto a metà ripresa: “Aveva fatto le prime due partite nel migliore dei modi, ma ora più che guardare i cambi bisogna analizzare una partita persa, uno scontro diretto che fa male. Sappiamo che bisogna fare di più in queste partite per vincere, al di là della condizione di Romelu o Lautaro”.

“Se rigiocherei con Gagliardini? Assolutamente sì – ha risposto Inzaghi in conclusione – Dopo una sconfitta si guardano le scelte, però se il gol lo avesse fatto Dumfries invece di Luis Alberto adesso parleremmo di altro. In Serie A sappiamo che ci sono squadre come la Lazio che in gara singola possono battere chiunque”.