Acerbi senza freni: “Non sono qui per fare la comparsa. Timidezza? Mai avuta”

0
24

Francesco Acerbi non fa alcun mistero e dice la sua al termine di Viktoria Plzen-Inter. Tutte le sue dichiarazioni

L’Inter ritorna a vincere in Europa e lo fa con un secco 0-2 rifilato ai danni del Viktoria Plzen grazie alle reti di Edin Dzeko e Denzel Dumfries. Comprensibile la gioia dei nerazzurri al termine della gara ed è proprio per questo che, uno dei primi ad esporsi, è stato proprio Francesco Acerbi.

Acerbi senza freni: "Non sono qui per fare la comparsa. Timidezza? Mai avuta"
Francesco Acerbi ©LaPresse

Dopo essere intervenuto ai microfoni di ‘Sky Sport’, Francesco Acerbi, ha infatti detto la sua su quella che è stata la gara di ieri sera giocatasi coi cechi: “Vincere così è importante. Non era facile. Loro fanno bene in casa e non avevano nulla da perdere. Dobbiamo avere più continuità nella partita. Abbiamo dei cali e abbiamo concesso molti cross. Dobbiamo migliorare su questo”. Sono state queste le prime parole rilasciate da parte dell’ex Lazio, ma dopo aver fatto tutta questa serie di premesse, ecco che lo stesso classe ’88 ha poi così concluso: “Sembravo un veterano dell’Inter? Non sono timido e non sono qui per fare la comparsa. I compagni mi hanno accolto benissimo. Sono me stesso ed entro come se fossi qui da tempo”. Da lì poi, sono arrivate anche le dichiarazioni da parte di Henrikh Mkhitaryan.

Mkhitaryan va a tu per tu: “L’abbiamo preparata bene. Sapevamo che sarebbe stata difficile”

Mkhitaryan va a tu per tu: "L'abbiamo preparata bene. Sapevamo che sarebbe stata difficile"
Henrikh Mkhitaryan ©LaPresse

Proprio come accaduto al suo compagno Francesco Acerbi, anche Henrikh Mkhitaryan ha avuto tempo e modo di soffermarsi ai microfoni di ‘Sky Sport’ al termine della gara e ha così fatto presente: “Volevo ringraziare i miei compagni e fare loro i miei complimenti. Sapevamo che sarebbe stata difficile. L’abbiamo preparata e giocata bene. Noi non pensiamo a quante chance abbiamo. Ogni partita è importante. Ora siamo concentrati sull’Udinese e poi penseremo al Barcellona. Il gruppo è molto difficile. Dobbiamo lottare e fare il meglio per andare avanti”.