Udinese-Inter: quante scelte da fare per Inzaghi in vista della sfida della Dacia Arena

0
17

Inter, quante scelta non facili per il tecnico Simone Inzaghi in vista della gara di campionato con l’Udinese di domenica

Assist dal Barcellona che libera Jordi Alba
Simone Inzaghi ©LaPresse

In vista della gara di domenica alle 12.30 alla Dacia Arena di Udine contro la squadra di casa, sorpresa di questo campionato e davanti all’Inter di un punto, Simone Inzaghi oltre a fare a meno di Romelu Lukaku, non avrà nemmeno a disposizione Hakan Calhanoglu.

La Gazzetta dello Sport ha voluto spiegare come si è fatto male il calciatore turco, che in allenamento mentre calciava ha sentito come si dice in gergo ‘tirare’ e ha preferito interrompere subito, per evitare di peggiorare la situazione.

Il quotidiano sportivo, ha poi aggiunto che la settimana prossina il centrocampista tornerà alla clinica Humanitas per verificare ulteriormente le sue condizioni e, se la situazione dovesse migliorare, i tifosi nerazzurri e soprattutto Simone Inzaghi potrebbero rivederlo in campo tra due massimo tre settimane. Il tecnico si augura di riaverlo per la ripresa del campionato, dove è attesa al Meazza la Roma di José Mourinho, oppure per la sfida Champions con il Barcellona prevista il 4 ottobre.

Nell’attesa che il turco risolva i suoi problemi fisici, per l’allenatore nerazzurro c’è il problema della scelta del sostituto in vista di una gara tutt’altro che facile, anche se nelle ultime 10 sfide in trasferta con la squadra bianconera, i nerazzurri hanno vinto ben 7 volte contro una sola sconfitta datata addirittura 6 gennaio 2013.

Il sostituto più probabile è Henrikh Mkhitaryan, che nei 70 minuti giocati a Plzen si è ben distinto, ma l’ipotesi Roberto Gagliardini non è ancora tramontata e anzi l’ex atalantino potrebbe essere inserito a sorpresa nell’undici titolare.

Le altre decisioni da prendere per il tecnico riguardano la difesa, con la ‘sfida’ tra ex laziali De Vrij e Acerbi e quella tra Baston e Dimarco, mentre sembra quasi sicuro che ad affiancare Lautaro Martinez ci sarà Edin Dzeko.
A meno di 48 ore dalla gara ecco il probabile 11 nerazzurro:
INTER (3-5-2): Handanovic; Skriniar, Acerbi, Bastoni; Dumfries, Barella, Brozovic, Mkhitaryan, Darmian; Dzeko, Lautaro.