Calciomercato Inter, clamoroso ritorno dopo tredici anni

0
443

L’Inter potrebbe accogliere il ritorno del bomber la prossima estate per una vera rivoluzione in attacco, ecco il piano

L’apporto di Romelu Lukaku è stata finora una magra consolazione, ma ci si aspetta che possa fare molto di più per il resto della stagione. Ieri il belga è tornato ad allenarsi ad Appiano, l’obiettivo è tornare a disposizione per il big match contro la Roma.

In primavera, al massimo verso fine stagione la dirigenza nerazzurra si metterà a tavolino per discutere con il Chelsea delle condizioni di un eventuale prolungamento, con la possibilità di riscatto a giugno 2024. Intanto a fare le sue veci ci sarà il buon Dzeko, sempre spina nel fianco di molte difese avversarie. Non solo in campionato ma anche in Champions League.

Marko Arnautovic ©LaPresse

Se non fosse che l’età anagrafica è un elemento che non accompagna il bosniaco. E con il pericolo che possa esser perso anche Lautaro nella sessione estiva di mercato del prossimo anno in favore di una big europea, l’Inter inizia a guardarsi attorno fissando i prossimi obiettivi. Uno tra questi sembrerebbe essere Marko Arnautovic, da qualche anno simbolo del Bologna dell’ormai ex Mihajlovic. Il centravanti austriaco sembra essere rinato dopo l’esperienza biennale in Cina, tanto da convincere persino la Juventus e il Manchester United a darsi battaglia per il suo cartellino.

Già calciatore nerazzurro nella stagione 2009/2010 con cui ha collezionato appena 3 presenze senza segnare neppure una rete, l’Arnautovic 2.0 del calcio italiano con 6 reti in 7 partite, non a caso, è oggi uno dei bomber più ambìti. La stima verso questi colori non è calata e l’abilità dell’amministratore delegato Beppe Marotta è fuori discussione, pertanto il suo nome potrebbe non essere soltanto una suggestione estiva. Chiaro che molto dipenderà dalle volontà della dirigenza emiliana, passando per i suoi ultimi desideri con la maglia del Bologna.

Calciomercato Inter, Beto e Thuram alternative ad Arnautovic

Beto ©LaPresse

Nel caso in cui l’Inter non riuscisse nell’impresa, Beto potrebbe rappresentare il secondo nome in lista. Il centravanti dell’Udinese è una delle rivelazioni di questa stagione, ma il suo cartellino vale già più di 30 milioni di euro. Come ultima spiaggia figura anche Marcus Thuram, di proprietà del Borussia Monchengladbach e vecchio pallino della casa nerazzurra.