Zhang fa ritorno a Milano: decisione presa su Inzaghi

0
469

Attualmente il presidente dell’Inter si trova a Los Angeles per motivi famigliari. La scelta sul futuro della panchina nerazzurra è arrivata

A meno di cambi di programma, Steven Zhang sarà ‘vicino’ alla squadra dopo la pausa per le Nazionali e, quindi, in tribuna al ‘Meazza’ nei due delicati quanto ravvicinati incontri con la Roma di Mourinho e il Barcellona, in programma rispettivamente il 1° e 4 ottobre.

Calciomercato Inter, esonero Inzaghi: Zhang ha deciso
Steven Zhang ©LaPresse

Come riporta stamane il ‘Corriere dello Sport’, attualmente il presidente dell’Inter è a Los Angeles per motivi famigliari, ma nella sua agenda è fissato il rientro in Italia in vista del doppio impegno coi giallorossi e i blaugrana, quest’ultimo di fondamentale importanza in ottica qualificazione agli ottavi di Champions League. Zhang jr giungerà di nuovo a Milano anche per ribadire piena fiducia in Simone Inzaghi, nel pieno della bufera per i risultati deludenti (4 le sconfitte) di questo inizio di stagione e in evidente contrasto (come dimostra lo ‘scontro’ verbale con Bastoni) con parte dello spogliatoio. Il tecnico, dunque, non rischia l’esonero come già fatto trapelare dalla dirigenza di viale della Liberazione.

Calciomercato Inter, Inzaghi (per ora) non rischia l’esonero: domani confronto ad Appiano con Marotta e Ausilio

Calciomercato Inter, esonero Inzaghi: Zhang ha deciso
Zhang e Simone Inzaghi ©LaPresse

Inzaghi ha il pieno appoggio di Zhang, così come dei dirigenti Marotta e Ausilio coi quali avrà un faccia a faccia domani ad Appiano Gentile. Il management nerazzurro proverà a capire con lui come poter uscire da questa crisi, chiedendo probabilmente spiegazioni su alcune delle scelte più discusse – per esempio le sostituzioni di Mkhitaryan e Bastoni alla mezz’ora del primo tempo della gara con l’Udinese – che hanno incrinato il suo rapporto con la squadra e non avuto riscontri positivi in campo. Solo un crollo vertiginoso potrebbe spingere società e Zhang a togliere la fiducia a Inzaghi, a scegliere in sostanza la strada dell’esonero.