Zhang non ha alternative: 140 milioni di euro

0
42

L’Inter e Zhang si trovano difronte ad un bivio. Il patron nerazzurro è ‘alle strette’ e non ha altri piani davanti a sé. Rosso da 140 milioni

Sono indubbiamente settimane complicatissime quelle che si stanno vivendo da un po’ di tempo in ‘Viale della Liberazione’, non soltanto per l’insoddisfacente avvio di campionato da parte della squadra di Simone Inzaghi ma anche per tutto il resto.

Zhang non ha alternative: 140 milioni di euro
Simone Inzaghi ©LaPresse

Difatti, a causa di ben 4 sconfitte racimolate sin qui – e di cui addirittura tre in campionato – l’Inter, si trova già a -5 dalla vetta (alle spalle di Napoli e Atalanta in primis). Da qui poi, ad aver decisamente ‘alimentato’ la situazione, sono state proprio le vicende legate al futuro del club. E qui, non possiamo far altro che riferirci non soltanto al fattore economico, ma anche ad un’eventuale e futura cessione da parte della proprietà nerazzurra. In tutto questo dunque, ecco che sono emersi fuori anche alcuni bilanci; ed in particolare un rosso di ben 140 milioni di euro da parte di Zhang e soci.

Inter, nerazzurri in rosso di 140 milioni di euro per via dei debiti di Zhang: ecco cosa sta per accadere

Inter, nerazzurri in rosso di 140 milioni di euro per via dei debiti di Zhang: ecco cosa sta per accadere
Steven Zhang ©LaPresse

Dopo che la Curva Nord ha manifestato tutta quella che è la propria disapprovazione nei confronti di questa vicenda, è ormai chiaro a tutti che Steven Zhang e i suoi soci, non hanno più alcuna strada da poter percorrere dinanzi a loro. Facciamo questa precisazione, proprio in virtù del fatto che, per via dei precedenti debiti fatti registrare in passato, l’Inter – con a capo proprio il patron cinese – si trova in passivo di 140 milioni di euro. Oltre a questo poi, a prescindere dal Cda, c’è anche il capitolo Oaktree. In tal senso dunque, nel caso in cui gli investimenti cinesi nel mondo del calcio dovessero seriamente essere bloccati, Zhang, a quel punto, sarà praticamente costretto a cedere il club (in modo tale da evitare di farlo andare nelle mani di Oaktree). Ciò che è certo quindi, è il fatto che si tratta di una situazione che non può andare avanti ancora per le lunghe.