Via dall’Inter e colpo a costo zero: il tecnico conferma tutto

0
69

Il campo ha fin qui dimostrato che è stato fatto un eccellente affare a costo zero. Quattro gol nelle prime otto partite, l’allenatore è entusiasta di lui

Quattro gol nelle prime otto partite, in 529′. E non è ancora al top della forma, come dichiarato dal tecnico in conferenza stampa. Non ci sono dubbi, l’affare a zero è da ritenersi fin qui eccellente.

Calciomercato Inter, Marotta e l'addio a zero di Sanchez
Beppe Marotta, CEO dell’Inter ©LaPresse

Ha lasciato l’Inter dopo tre stagioni, in cui ha totalizzato 109 presenze realizzando 20 gol e 23 assist dando il suo contributo alla conquista di Scudetto, Coppa Italia e Supercoppa italiana (sua la rete decisiva allo scadere dei supplementari). La partenza frutto di una scelta societaria, puramente economica considerato il suo stipendio di 7 milioni di euro netti, circa 10 lordi con il decreto crescita che la dirigenza ha voluto ad ogni costo togliersi di mezzo in ottica riduzione del monte ingaggi.

Stiamo ovviamente parlando di Alexis Sanchez, la cui separazione con il club di viale della Liberazione è stata tutt’altro che semplice. Si è arrivati di fatto alla fine del calciomercato estivo, con le parti che hanno trovato un’intesa per la risoluzione consensuale del contratto in scadenza a giugno 2023. Il classe ’88 cileno ha beneficiato di una buonuscita da circa 5 milioni di euro, andando poi a legarsi da svincolato con il Marsiglia di Igor Tudor. Nel quale sono presenti altri due ex Juventus, il presidente Longoria e il Ds Ribalta.

Sanchez show al Marsiglia, Tudor: “Qui senza preparazione fisica, farà ancora meglio”

Calciomercato Inter, Marotta e l'addio a zero di Sanchez
Alexis Sanchez ©LaPresse

Sanchez, che forse ad Appiano qualcuno rimpiange visto il deludente rendimento di Correa, è partito alla grande in quel di Marsiglia, rivelandosi subito determinante (gol a parte) per la formazione guidata da Tudor attualmente seconda in classifica dietro solo due punti dalla corazzata Paris Saint-Germain. Nella conferenza di vigilia del match in casa dell’Angers, proprio il mister croato ha tessuto le lodi del ‘Nino Maravilla’, sottolineando che, tra l’altro, non è ancora al massimo della condizione fisica: “Alexis è stato molto bravo in questo avvio di stagione, sono sicuro che farà ancora meglio perché è arrivato qui senza aver fatto nessuna preparazione”.