Due mesi di stop: ‘caso’ Lukaku, nuovi esami

0
519

Inzaghi non ha rilasciato informazioni utili sul recupero del centravanti belga che dovrebbe tornare a disposizione per Firenze, ma servono nuovi esami

L’Inter ha ritrovato il passo in campionato e Champions League con le ultime quattro vittorie su quattro, merito di una maturata coesione di gruppo e presa di coscienza che ha abbracciato ogni membro dell’ambiente nerazzurro. A partire dai calciatori. Quel che tuttavia manca a Simone Inzaghi per completare il quadro è il suo centravanti di spicco, Romelu Lukaku.

Romelu Lukaku ©LaPresse

Il belga è fermo ai box da più di due mesi ormai, nonostante l’entità dell’infortunio non avesse lasciato presagire a tempistiche di recupero tanto lunghe. Qualcosa ne ha rallentato il processo e lo staff non ha voluto che rischiasse una ricaduta, motivo per cui la sua presenza è stata slittata dalla Salernitana alla Fiorentina.

Cresce l’attesa per Lukaku, Inzaghi non fa stime sul rientro

Romelu Lukaku ©LaPresse

Stando a quanto raccolto da ‘La Gazzetta dello Sport’, Lukaku dovrebbe essere sottoposto a nuovi accertamenti nelle prossime ore al fine di confermare la piena guarigione. Solo così potrà essere pienamente reclinabile dal tecnico piacentino per la trasferta in programma il prossimo sabato.

Certo non ci si sbilancia: Inzaghi non ha infatti voluto azzardare stime di risposta alle domande nel post partita di ieri, lasciando il beneficio del dubbio. Le condizioni del centravanti vengono valutate giorno per giorno e continuerà ad essere così almeno per un altro po’.