Calciomercato Inter, “esonero immediato”: lui al posto di Inzaghi

0
541

È la fine di un’Era. Adesso molti tifosi vogliono il suo licenziamento. Si riparla di un suo possibile approdo sulla panchina dell’Inter

Fuori da tutto in una notte. Addio Champions senza nemmeno la ‘consolazione’ Europa League. Per molti il ko di ieri e l’eliminazione dall’Europa che conta simboleggiano la fine di un’Era. Un’Era grandissima: undici anni al timone e tanti successi. E di riflesso torna in auge, ma non c’erano dubbi, la possibilità di un suo ritorno all’Inter, stavolta come erede di Inzaghi.

Calciomercato Inter, esonero Simeone: il 'Cholo erede di Inzaghi
Simone Inzaghi ©LaPresse

Dell’attuale tecnico interista fu compagno ai tempi della Lazio. Il ‘Cholo’ Simeone al centro della bufera dopo la sconfitta di ieri sera con il Porto che ha sancito l’uscita di scena del suo Atletico dalla Champions. I ‘Colchoneros’ hanno concluso il loro girone al quarto e ultimo posto, ciò significa esclusione pure dall’Europa League che l’argentino ha vinto per ben due volte durante il suo lungo ciclo da allenatore sull’altra sponda di Madrid. Un ciclo che, tanti tifosi dell’Atleti, ora considerano chiuso. Finito. Del resto anche in Liga le cose non vanno benissimo, già 9 i punti di distacco dal Real capolista. I molti ‘contro’ Simeone chiedono la sua testa, il suo esonero per dar vita subito a un nuovo corso. Stando a ‘El Chiringuito’, la dirigenza dei madrileni avrebbe già contattato Luis Enrique, a conferma che il licenziamento del ‘Cholo – nonostante il fresco rinnovo fino al 2024 – sia una soluzione che comincia a farsi largo all’interno del club.

Calciomercato, Simeone all’Inter: “Destinazione concreta se Inzaghi fa flop”

Calciomercato Inter, esonero Simeone: il 'Cholo erede di Inzaghi
Diego Simeone ©LaPresse

A proposito del futuro di Simeone, ‘Calciomercato.it’ rilancia la pista Inter “che rappresenta un meta apprezzata dallo stesso allenatore: i nerazzurri potrebbero diventare destinazione concreta se Inzaghi quest’anno non dovesse portare a casa i risultati sperati“. L’ostacolo per il matrimonio sarebbe senza dubbio l’ingaggio del 52enne di San Nicolas, ben 22 milioni di euro netti che fanno di lui l’allenatore più pagato al mondo. L’Inter attuale, ma crediamo pure quella eventualmente targata Usa, potrebbe farsi carico di appena un quarto dei suoi emolumenti… Più plausibile, invece, la pista che porta dritto in Premier.