INTERLIVE | Rinnovo Skriniar, la ‘carta’ (vincente) di Marotta

0
1179

Il difensore slovacco è sbarcato all’Inter nell’estate 2017 diventando subito uno dei pilastri della squadra. Il suo contratto scade ancora a giugno

Entro la fine di quest’anno Marotta intende chiudere la pratica Skriniar. Il rinnovo del difensore slovacco è vicino stante la sua volontà di proseguire l’esperienza in nerazzurro iniziata nell’estate 2017. Forse non a caso il Psg ha mollato la presa, non facendo più alcun passo per quello che fino agli ultimissimi giorni dello scorso calciomercato estivo ha rappresentato il grande obiettivo per il reparto arretrato.

Calciomercato Inter, rinnovo Skriniar: la carta vincente di Marotta
Milan Skriniar ©LaPresse

Nei nuovi incontri col rappresentante del classe ’95, tale Roberto Sistici, l’Ad conta di concludere una volta per tutte l’accordo. Sul tavolo un nuovo contratto fino a giugno 2027 da circa 6 milioni netti più bonus, in sostanza lo stipendio di Lautaro che, calcolando al lordo, è il secondo calciatore più pagato dell’intera rosa. Primo è Brozovic, terzo Lukaku ma solamente per via del decreto crescita. Al netto, invece, il belga è quello che ha lo stipendio maggiore, circa 8,5 milioni. Per Skriniar, dunque, l’investimento del club andrebbe a superare i 50 milioni di euro.

Rinnovo Skriniar, la fascia da capitano spiana la strada all’Inter

Calciomercato Inter, rinnovo Skriniar: la carta vincente di Marotta
Milan Skriniar ©LaPresse

Secondo quanto raccolto da Interlive.it, un elemento che ha favorito la decisione di Skriniar di andare a discutere il prolungamento del matrimonio con il club di viale della Liberazione è la fascia da capitano, diventata definitivamente sua con l’uscita di scena di Samir Handanovic. L’Inter avrebbe potuto optare per uno tra Brozovic – da più tempo di lui a Milano – e Barella, invece ha scelto lui, nonostante l’incertezza sul suo futuro. Questa mossa ‘strategica’, che ha però anche un senso sul piano sportivo, ha pagato. Skriniar, già legatissimo all’Inter (in estate avrebbe potuto fare la ‘guerra’ per andare via…), ha evidentemente apprezzato decidendo di dare assoluta priorità al rinnovo. Vuole restare, conscio del fatto che guadagnerà meno che a Parigi, l’Inter blindarlo. Ora servono le firme, non un piccolo dettaglio.