Blitz con affondo dalla Spagna, l’ex Inter erede di Lukaku

0
463

Il centravanti è tornato a far parlare di sé anche al di là del Mediterraneo, sul piatto un’offerta irrinunciabile in caso di mancato rinnovo del prestito 

Nel pieno della passata sessione estiva di calciomercato i tifosi si erano divisi tra chi volesse riabbracciare Romelu Lukaku all’Inter per quanto visto in passato sotto la guida Conte, chi invece preferisse lasciarlo lì dov’era al Chelsea per il quale aveva ‘tradito’ il popolo nerazzurro. La dirigenza nerazzurra ha infine deciso di ascoltare le richieste della prima fascia di fedelissimi, oltre che di garantire a Simone Inzaghi un altro pezzo grosso per riprendere la corsa allo Scudetto mancata per un soffio lo scorso maggio in favore dei cugini e rivali di sempre del Milan.

Romelu Lukaku ©LaPresse

Peccato che l’inizio di stagione di Lukaku non sia stato dei più fortunati: il guaio muscolare alla coscia lo ha tenuto lontano dai campi per due mesi pieni, comprensivi di una ricaduta che non ci si aspettava potesse sopraggiungere. Così il centravanti belga ha collezionato finora poche presenze e messo a segno un paio di reti appena, prima di far vela per il Qatar con il resto della rappresentativa Nazionale per far fronte agli impegni del Mondiale. La lunga attesa sta però per finire: egli è atteso nuovamente a Milano per riprendersi il posto che gli spetta e conquistarsi nuovamente la fiducia dell’intero pacchetto di tifosi. Anche quelli che inizialmente non lo volevano. L’obiettivo primario? Vincere e riconfermarsi anche l’anno prossimo, suggellando il patto con il Chelsea sul rinnovo del prestito. Lukaku vuole l’Inter. Quanto all’eventuale riscatto, semmai ci dovesse essere, si valuterà.

Calciomercato, Lukaku all’Atletico per Gimenez: si sblocca Morata per l’Inter

Romelu Lukaku ©LaPresse

Intanto le chance che possa far ritorno a Londra a mani vuote restano piuttosto alte, per le motivazioni elencate prima: il poco spazio, gli infortuni, i pareri discordanti. E in questo scenario ipotetico, l’Atletico Madrid sarebbe una delle possibili indiziate a prelevarlo sul mercato. La richiesta di Diego Simone è molto semplice: qualora dovesse restare sulla panchina dei ‘Colchoneros’ (e non è detto), servirà una punta di ruolo come non se ne vedono dai tempi di Suarez. Quindi chi meglio di Lukaku. La dirigenza madrilena potrebbe dunque girare al Chelsea il difensore centrale José Gimenez sulla scia dei buoni rapporti di lavoro mantenuti negli anni (vedi l’operazione per Saul, ndr), togliendo di fatto spazio ad Alvaro Morata.

Quest’ultimo potrebbe dunque essere proposto proprio a Marotta, suo grande conoscitore, per un eventuale trasferimento tappa-buchi. A patto che le cifre, oggi troppo alte, vengano giustamente ridimensionate.