Inter più italiana: doppio affare da 60 milioni

0
171

Chiara volontà da parte della dirigenza nerazzurra per l’organico del futuro ma che difficoltà sul piano economico, costa tutto troppo

L’Inter ha voglia di fare investimenti mirati sul mercato nel corso della prossima sessione invernale di gennaio. Non si tratta delle solite operazioni tappabuchi per puntellare, come meglio si può, un organico di per sé già piuttosto saldo; quanto piuttosto operazioni frutto di un attento studio di rivalutazione delle risorse che il calcio italiano può offrire. Soprattutto in ottica futura.

Giuseppe Marotta ©LaPresse

Marotta e Ausilio hanno lanciato osservatori in giro per il Paese, puntando la propria attenzione su due profili in particolare: il primo è quello del giovanissimo Giorgio Scalvini, talento custodito gelosamente dall‘Atalanta di Gasperini; il secondo invece è il terzino Fabiano Parisi, in forze all’Empoli con cui il club nerazzurro ha già avuto modo di trattare, punta di diamante della formazione Under-21 della Nazionale.

Calciomercato Inter, Scalvini e Parisi oggetto del desiderio: prezzi alle stelle

Giorgio Scalvini ©LaPresse

Stando alle stime di mercato, Scalvini varrebbe già 40 milioni di euro mentre Parisi almeno 20 milioni. Per entrambi, dunque, l’Inter arriverebbe a spendere circa 60 milioni di euro. Con l’Atalanta si potrebbe aggiungere la carta Sebastiano Esposito, mentre con l’Empoli quella di Martin Satriano: le difficoltà sono enormi persino per il prossimo giugno, figurarsi a gennaio. Ciascuna delle rispettive proprietarie non vuole privarsi tanto facilmente di tesoretti così preziosi, tantomeno di risorse da poter attivamente impiegare sul campo nella seconda metà di stagione ancora tutta da vivere.