Lazaro: il Torino pensa decisamente al riscatto del calciatore a fine stagione

0
48

Inter, l’esterno Valentino Lazaro sembra aver trovato nella formazione granata la sua isola felice e le sue statistiche in questo inizio di stagione sono ottime

Valentino Lazaro ©LaPresse

Dopo Cristiano Biraghi un altro terzino che nell’Inter non si era mai espresso appieno ha trovato in un’altra squadra italiana il modo per dimostrare il suo valore. Il calciatore Valentino Lazaro dopo il buon inizio di campionato sta sempre più convincendo sia la dirigenza del Torino sia soprattutto il suo allenatore Ivan Juric. Secondo la Gazzetta dello Sport il presidente della formazione piemontese potrebbe decidere a fine stagione di intavolare una trattativa per il riscatto del calciatore. I numeri statistici del giocatore sono molto interessanti: “Compie 2,08 cross in media a partita, nel ruolo la media è di 0,98. Non ha smentito la fama di dribblomane: 0,77 i dribbling riusciti in media a partita, rispetto alla media del ruolo di 0,26”. Se dovesse confermare queste statistiche anche nel proseguo del campionato, le possibilità di una trattativa sulla base dei 6 milioni di euro per il riscatto del calciatore, questo quanto intende investire il club torinese, con la società milanese è quasi certa. Una buona notizia sicuramente per Beppe Marotta, sia perché avrà un giocatore in meno che torna da un prestito a cui trovare una nuova collocazione, sia perché sono soldi importanti che entrano nelle casse nerazzurre. Intanto, al Filadelfia Lazaro ha ricominciato ad allenarsi e ha voluto confermare una promessa fatta a Juric e a sé stesso: «Voglio migliorare ancora, lavorerò di più perché il mio obiettivo è fare più assist e gol. Sarà la mia forza».

Il calciatore venne acquistato dall’Inter a gennaio 2019 per poi essere mandato in prestito nel gennaio del 2020 al Newcastle che non lo riscattò dopo i 5 mesi di prestito. Nella stessa estate Beppe Marotta lo mandò in prestito al Borussia M’Gladbach che alla fine della stagione 2020/21 lo rimandò nuovamente alla squadra milanese. Il dirigente nerazzurro gli trovò una nuova sistemazione al Benfica, dove disputò lo scorso campionato senza però convincere il club portoghese. Finalmente sembra aver trovato la squadra e l’allenatore giusti che sanno valorizzarlo pienamente.

Nel frattempo l’Inter guidata da Simone Inzaghi si appresta a partire domani per la trasferta nell’isola di Malta, dove sono previste due amichevoli: una con la squadra locale del Gzira, prevista per il 5 dicembre, l’altra due giorni dopo contro il Salisburgo, la squadra che ha sfidato i cugini rossoneri nel girone di Champions League.  I calciatori della squadra milanese resteranno sull’isola fino al prossimo venerdì 9 dicembre, ma non parteciperanno a questa trasferta i giocatori che si stanno riprendendo dagli infortuni come D’Ambrosio, Darmian e il giovane Zanotti, a cui si aggiungerà settimana prossima anche Joaquin Correa.