Calciomercato Inter, svolta Icardi: ritorno a costo zero

0
316

L’ex centravanti e capitano nerazzurro potrebbe lasciare il PSG a giugno dopo il rientro dal prestito, nuovi scenari in Serie A

Mauro Icardi ha lasciato l’Inter ormai diversi anni fa quando, per scelta tecnica, non rientrava più nei piani societari. La sua annessione al Paris Saint-Germain, tuttavia, è stata meno fortunata di quel che si sarebbe aspettato, complice la presenza di talenti indiscussi come Edinson Cavani (poi finito in Premier League, prima di scegliere il Valencia) e Kylian Mbappé.

Icardi in possesso del pallone
Mauro Icardi in azione ©LaPresse

Al termine della stagione passata, la dirigenza parigina capitanata da Luis Campos – sostituto dell’ex Leonardo – ha quindi accostato Icardi ai margini del progetto sotto direttiva dell’allenatore Christophe Galtier. A settembre si è dunque raggiunto con il Galatasaray un accordo per il prestito del calciatore, completo di possibilità di riscatto al termine della stagione attuale.

Sinora Icardi ha totalizzato con la maglia del club turco 6 presenze, condite da 4 reti e 3 assist. Seppur sembri che abbia trovato la sua dimensione, il centravanti argentino potrebbe non essere riscattato perché egli stesso desideroso di lasciare il campionato di SuperLig e tornare, da protagonista, in uno degli scenari principali del calcio europeo. Con il contratto in scadenza nel 2024 e la volontà del Paris Saint-Germain di non trattenerlo oltre in organico, Campos potrebbe dunque trattare con la sua entourage della risoluzione anticipata con buonuscita da 12 milioni di euro. Dopodiché via libera alla ricerca di una nuova sistemazione.

Icardi (ri)proposto in Serie A, c’è anche l’Inter

Icardi esulta
Mauro Icardi esulta per una rete con la maglia del PSG ©LaPresse

Diventando uno svincolato a parametro zero, dall’alto dei suoi ventinove anni Icardi potrebbe attirare l’interesse di numerose pretendenti. Buona parte dei suoi intermediari, compresa la ex moglie Wanda Nara, potrebbero dunque proporlo alle big di Serie A. Lui sogna il ritorno all’Inter, ma le difficoltà di ambientamento e reintegro dopo gli ultimi scossoni sarebbero maggiori di qualsiasi altra chance di rivederlo in nerazzurro.

L’alternativa potrebbe essere il Milan, al netto di un’uscita rappresentata da Ibrahimovic o il flop Origi, così come la Roma. Quest’ultima ha tuttavia lo scoglio del folto reparto offensivo di cui Mourinho dispone, tra Belotti arrivato da poco come il norvegese Solbakken e il talento Abraham. In caso di partenza di quest’ultimo, con obiettivo Premier League, Icardi potrebbe dunque seriamente diventare uno dei nomi più caldi per i quali la dirigenza giallorossa potrebbe lavorare nel prossimo – e non lontanissimo – futuro. Da escludere qualsiasi altra grande realtà del campionato nostrano.