Non ci sono speranze per l’Inter: clausola choc e prezzo già folle

0
35

Il centravanti è l’oggetto del desiderio di mezza Europa dopo le prestazioni al Mondiale, Inter fanalino di coda delle pretendenti per il prezzo monstre

La fase dei quarti di finale del Campionato del Mondo di Qatar 2022 è ufficialmente iniziata con le prime due partite in programma nella giornata odierna e le altre due da giocare domani. In ballo ci sono non soltanto i sogni dei tanti calciatori che per anni hanno atteso di arrivare così in fondo alla competizione calcistica più prestigiosa in assoluto, ma anche la gioia di quanti seguono con amore e orgoglio le rispettive rappresentative nazionali.

Fernando Santos da istruzioni, Ramos nel mirino dell'Inter
Fernando Santos ©LaPresse

Tra i tanti club ad aver rispecchiato sinora le aspettative c’è il Portogallo del sempreverde Fernando Santos, vittorioso agli ottavi di finale contro la Svizzera con il larghissimo punteggio di 6-1. E ad attenderli ci sarà il pericolosissimo Marocco dell’ex nerazzurro Hakimi, autore del rigore decisivo contro la Spagna.

Intervenuta ai microfoni della trasmissione in diretta streaming sul canale Twitch ‘TvPlay‘, la rappresentante della comunità marocchina di stanza a Verona, Samira Chabib, ha così commentato l’evento: “Stiamo vivendo un momento meraviglioso, ne abbiamo bisogno e siamo felici. Siamo pronti a tornare in piazza a festeggiare in caso di vittoria“. Ma la sfida sarà molto ostica. Tra coloro i quali hanno davvero stupito e che potrebbero ancora fare la differenza c’è lui, il giovanissimo centravanti portoghese Goncalo Ramos.

Ramos predestinato, è il futuro del Portogallo

Classe 2001, Goncalo è entrato a far parte della brillante cantera del Benfica all’età di dodici anni, sotto il cui stendardo ha svolto l’intera trafila di crescita nei campionati giovanili. Nato come trequartista e man mano adattato a giocare come prima punta, il giovane Ramos s’è distinto per dedizione e qualità innate.

Goncalo Ramos su azione, obiettivo Inter
Goncalo Ramos su azione contro la Svizzera ©LaPresse

Tanto che nel 2019 ha fatto il suo debutto tra i professionisti nelle file della Seconda Squadra, contro il Braga. Al contempo, ha trascinato il Portogallo Under-19 sino alla finale dell’Europeo della stessa categoria, conquistando anche il premio di Scarpa d’Oro. Nell’annata disputata in Youth League, invece, il centravanti ha poi vinto il titolo di Capocannoniere ex equo con l’atalantino Piccoli (8 reti, ndr).

Dopo appena un anno solare, ecco il momento del passaggio tra i grandi: il 21 luglio 2020 ha fatto il suo esordio in Prima Squadra sostituendo Pizzi all’85’. In pochi minuti ha messo a segno una clamorosa doppietta. La stagione attuale si apre con un assestamento della sua posizione tra i ranghi di Schmidt a seguito della partenza di Darwin Nunez verso il Liverpool: in 21 presenze sono 14 le reti complessive sinora. Poi la chiamata in Nazionale maggiore, l’esordio e l’ennesimo record. Proprio nella sfida contro la Svizzera ha messo a segno una importantissima tripletta, non facendo rimpiangere neanche per un secondo la presenza in campo di Cristiano Ronaldo.

Benfica bottega cara, Ramos solo un sogno per l’Inter

Goncalo Ramos esulta, obiettivo Inter
Goncalo Ramos a segno contro la Svizzera ©LaPresse

Per molti dunque, Goncalo Ramos rappresenta il futuro della Nazionale portoghese. Fronte calciomercato, ad aver messo gli occhi su di lui c’è anche l’Inter. Ma con le quotazioni schizzate alle stelle dopo l’ultima mega performance – si parla di circa 80 milioni di euro senza considerare la clausola da 120 milioni – per le italiane ci sarebbe da faticare moltissimo. Come se non bastasse, il Benfica è notoriamente una bottega di talenti piuttosto cara. Chiunque lo volesse ci sarà da pagare profumatamente.