Ritorno e pedina di scambio: l’Inter prova a battere Juve e Milan

0
42

Marotta e l’Inter tentano di escogitare un nuovo piano. L’obiettivo è battere una concorrenza più che agguerrita. Ecco come stanno davvero le cose a riguardo

Complice un avvio di campionato del tutto turbolento, l’Inter si trova ora a dover rincorrere anche nella classifica generale di Serie A. Restano undici infatti le lunghezze che dividono la squadra di Simone Inzaghi dal Napoli, posizionato là in cima con addirittura 41 punti raccolti in sole 15 giornate. Il dato sorprendente è però un altro.

Spalletti al settimo cielo per il suo Napoli, ancora imbattuto in A
Luciano Spalletti ©LaPresse

A dirla tutta infatti, il club guidato da Luciano Spalletti – ex tecnico della ‘Beneamata’ tra le tante cose – è stato protagonista di una vera e propria cavalcata sin qui, riuscendo a non rimediare nemmeno una sconfitta in questo avvio di campionato. La stessa cosa non si può dire invece dell’Inter, posizionata solamente al quinto posto, a 30 punti con addirittura 5 insuccessi collezionati fino a questo momento. Per poter tornare ad ingranare una volta per tutte la marcia dunque, è necessario riuscire a dare una seria ed opportuna svolta anche in chiave mercato, gettando non soltanto un occhio ai tanti parametri zeri, ma anche a qualche altro nuovo giovane. Ed è proprio quello che sta tentando di fare l’Inter. A proposito di giovani, va segnalato Giovanni Fabbian, già di proprietà dei nerazzurri e quest’anno in prestito alla Reggina di Pippo Inzaghi.

Fabbian brilla in Serie B e l’Inter si sfrega già le mani: ecco il focus su di lui

Cinque gol e un assist in diciassette 17 presenze fin qui per il classe ’03 è riuscito fino a questo momento nell’intento di non saltare neanche una partita assieme alla squadra guidata dal fratello del tecnico interista. La cosa che sorprende, al di là della giovane età, è il fatto che la mezz’ala sia solamente alla sua prima ed unica esperienza tra i grandi.

Fabbian brilla con la Reggina: l'Inter pensa allo scambio con Scalvini
Giovanni Fabbian con la palla al piede ©LaPresse

E’ stato grazie a questi numeri, infatti, che il centrocampista di attuale proprietà della ‘Beneamata’ è così riuscito ad attirare su di sé l’attenzione di diversi club – tra cui qualcuno italiano – motivo per cui Marotta e soci avrebbero già incominciato a pensare ad una nuova alternativa: vale a dire quella di utilizzare il giocatore come contropartita tecnica… Il tutto per arrivare a mettere le mani su un loro osservato speciale, fregando così sia la Juventus che il Milan.

Calciomercato Inter, Marotta e Ausilio provano a delineare il futuro di Fabbian: può essere lui la chiave per arrivare a Scalvini

Giovane, slanciato, tecnicamente valido e con un grande futuro davanti a sé: sono queste le caratteristiche che contraddistinguono Giorgio Scalvini. Il prodotto del vivaio atalantino, è riuscito ad oggi non a caso a raccogliere 29 apparizioni totali in un anno e mezzo di Serie A – alle quali vanno aggiunte poi altre 2 presenze ottenute in Europa League – siglando 2 reti con la squadra guidata da Gian Piero Gasperini. E’ lui infatti il vero e proprio motivo d’interesse dell’intera dirigenza dell’Inter.

Scalvini nel mirino di: Inter, Juve e Milan
Giorgio Scalvini in un duello aereo ©LaPresse

La notizia è però un’altra: stando infatti a quanto riferito direttamente da ‘Il Corriere dello Sport’, Marotta e Ausilio, oltre all’idea di poter riabbracciare Fabbian già nella prossima estate, potrebbero anche escogitare un nuovo piano: ossia quello di utilizzare la giovane mezz’ala come eventuale pedina di scambio nell’offerta che dovrebbe venir formulata all’Atalanta per il suo difensore, che al momento ha una valutazione attorno ai 30 milioni.

Va detto che l’Inter vanta eccellenti rapporti con il suo entourage, capeggiato da Tullio Tinti, ovvero lo stesso di Inzaghi, Darmian e Bastoni per intenderci.