Calciomercato Inter, clamoroso: Dzeko per Icardi

0
579

Edin Dzeko via da Appiano per far spazio a un ritorno di Mauro Icardi? La clamorosa suggestione spiazza l’ambiente Inter: ecco che cosa sta succedendo

Nonostante i suoi ultimi burrascosi mesi di permanenza ad Appiano Gentile e il suo amaro addio alla maglia nerazzurra, a Milano c’è ancora chi rimpiange Mauro Icardi come bomber e uomo-squadra.

Mauro Icardi via dalla Turchia a dine stagione
Mauro Icardi ©️ LaPresse

L’Inter deve pensare al futuro del suo attacco. Con l’incognita Lukaku ancora irrisolta e l’indisponibilità di fondi, per i dirigenti nerazzurri ogni movimento in entrata è un affare complicato. Si discute perciò di parametri zero, o di esuberi di cui approfittare attraverso prestiti o scambi. In tutto ciò l’Inter sta molto attenta alla politica del Galatasaray, squadra che, salvo clamorose novità, dovrà riconsegnare a fine stagione Mauro Icardi al PSG. Per coprirsi nel reparto avanzato, il club turco potrebbe fare un tentativo con Edin Dzeko, proponendogli un ricco biennale.

Il bosniaco piace molto in Turchia, e viene già presentato dai giornali sportivi come l’ideale sostituto di Icardi. Ciò significa che i dirigenti del Galatasaray mettono già in conto di non riscattare l’argentino, visto il prezzo attuale che supera i 20 milioni e il suo maxi ingaggio.

Edin Dzeko, tuttavia, vorrebbe restare all’Inter, e sembra che anche i dirigenti nerazzurri vogliano rinnovarlo. Piero Ausilio ha fatto capire di voler proporre al bosniaco un rinnovo condizionato, con stipendio dimezzato e durata di un anno, o al massimo un 1+1.

Dzeko per Icardi in Turchia… E suggestione ritorno a Milano per Maurito

Qualche settimana fa si è parlato di un possibile inserimento di Icardi nella trattativa imbastita dal PSG per arrivare a Milan Skriniar. L’Inter, però, non ci pensa neanche. Non vuole cedere lo slovacco, a meno di non incassare una cifra altissima, senza contropartite. E poi, per l’ambiente, un ritorno di Icardi sarebbe comunque troppo rumoroso e sconvolgente.

Dzeko in Turchia?
Edin Dzeko ©️LaPresse

Detto ciò, l’Inter non prenderebbe neanche in considerazione l’altra ipotesi, ancora più destabilizzante: quella di prendere Icardi e 60 milioni per cedere Lautaro Martinez ai parigini. Tale voce, diffusasi in Francia qualche settimana fa, è stata timidamente riproposta dai media italiani e accolta freddamente dal pubblico di fede interista.

Eppure sembra che stia succedendo qualcosa di strano intorno a Icardi. Il calciatore ha postato tempo fa sul suo Instagram foto del Giuseppe Meazza, e i tifosi hanno risposto con commenti meno astiosi e crudeli del previsto. Poi, con la notizia della separazione da Wanda Nara, numerosi hater dichiarati di Icardi hanno cominciato a rievocare l’ex numero 9, rimpiangendolo calcisticamente. Difficile pensare che possa essere stato “perdonato” dagli interisti, ma si nota comunque una certa distensione nel giudizio. Sempre negli scorsi giorni, poi, i profili social del club nerazzurro hanno stupito molti supporter pubblicando una clip con i dieci goal più importanti dell’argentino.

Perché Icardi non tornerà all’Inter

Dopo tutto ciò che è successo, sembra comunque inverosimile che Icardi possa tornare a Milano. Al di là del fattore storico e comportamentale, c’è anche il problema dell’ingaggio. Mauro percepisce 12 milioni l’anno. E per tornare all’Inter dovrebbe dimezzarsi, come minimo, lo stipendio. L’argentino, nonostante il crollo del suo valore, ha ancora mercato… Potrebbe finire in Inghilterra o in Spagna.

Mauro Icardi all'Atletico
Icardi ©️LaPresse

A oggi, l’unico incrocio possibile, relativo all’Inter, con Mauro è dunque indiretto: cioè un avvicendamento in Turchia fra Icardi e Dzeko.

Se i turchi non riscatteranno l’argentino, è probabile che Maurito finisca alla corte del Cholo Simeone, che è da tempo a caccia di un nuovo bomber. In passato, nell’ambiente dei colchoneros si era fatto anche il nome di Lukaku come possibile sostituto di Alvaro Morata, ma sembra più fattibile sia in termini economici che tecnici un’altra scelta. Quella che porta a Mauro Icardi.