Sogno impossibile da 80 milioni, proposto all’Inter: è duello

0
33

In passato fu proposto all’Inter, e sembrava uno dei profili più interessanti sul mercato per dare inizio a un serio rinnovamento della rosa, ma ora è già un sogno impossibile: vale 80 milioni. Ecco dove andrà a finire

In Inghilterra si parla di un acceso duello fra Liverpool e Chelsea per accaparrarsi un mediano equadoregno ventunenne: uno dei prospetti più apprezzati degli ultimi due anni. L’Inter lo seguiva già da un po’, e in passato ha avuto l’occasione di intavolare una trattativa per prenderlo.

Rammarico Inter, sogno impossibile
Beppe Marotta ©LaPresse

La richiesta fatta l’anno scorso all’Inter era di 20 milioni circa, e Beppe Marotta e Piero Ausilio non si sono neppure disturbati a ragionarci su. Erano troppi, specie per un semi-sconosciuto prelevato dal Brighton & Hove Albion dall’Independiente del Valle, in Equador. Il centrocampista valutato da Marotta e Ausilio si chiama Moisés Caicedo e dopo un anno in prestito al Beerschot , squadra belga della seconda serie, è tornato in Inghilterra come un campione. Dall’inizio della stagione sta infatti incantando tutti, a partire dal suo allenatore De Zerbi.

Il ragazzo proposto in tempi non sospetti all’Inter è adesso un sogno impossibile dal costo di 80 milioni di euro. Resterò in Premier, conteso fra Chelsea e Liverpool. Secondo gli spagnoli di fichajes.com finirà con buona probabilità alla corte di Jürgen Klopp.

Anche a Liverpool cercano giocatori giovani per rinnovare la rosa. E puntano forte sul centrocampista del Brighton, un mediano adattabile a mezzala, pieno di forza e di coraggio, brano nei tiri dalla distanza e nell’interdizione. Ma il giovane Caicedo ha catturato anche l’attenzione del Chelsea, che non è disposto a mollare.

80 milioni per un sogno impossibile: l’Inter perde il treno Caicedo

Jürgen Klopp crede molto nel giovane equadoregno, e crede che per rilanciare la sua squadra in Premier League ci sia bisogno di trovare forze fresche. Per accontentare Klopp, il Liverpool sarebbe dunque pronta a versare subito fino a 80 milioni per il ventunenne. Il Brighton & Hove Albion li accetta volentieri, e Zerbi già sa che potrebbe dover fare a meno del suo gioiellino alla ripresa del campionato. Proprio con De Zerbi, Caicedo è passato dal ruolo di mediano a quello di mezzala.

Rammarico Caicedo per l'Inter
Moises Caicedo ©LaPresse

Per il ragazzo sono arrivate dichiarazioni di interesse da parte del Barcellona, del Real Madrid, del Manchester United, del Chelsea e infine del Liverpool. Proprio la squadra allenata da Klopp sembra ora quella in vantaggio. E pare che stia preparando un nuovo assalto a gennaio, dopo averci già provato in estate.

La consacrazione del ragazzo è arrivata con il Mondiale. Convocato dall’Equador per la fase finale del campionato del mondo, Caicedo è sceso in campo in tutte e tre le partite giocate dalla sua nazionale sudamericana senza sfigurare. Ed è andato pure in rete nell’ultima partita, contro il Senegal.

Problemi a centrocampo: il possibile colpo dei nerazzurri

Dunque per l’Inter Caicedo non può essere altro che un sogno impossibile: l’attuale valutazione di 80 milioni taglia fuori i nerazzurri da qualsiasi tipo di contrattazione. Ma ciò non significa che l’Inter non stia cercando qualche nuovo profilo per puntellare il centrocampo.

Pereyra dall'Udinese, soluzione low coast per l'Inter
Pereyra ©LaPresse

Beppe Marotta sa di dover trovare qualche nuovo innesto, data la partenza quasi sicura di Roberto Gagliardini e l’età sempre più avanzata di Henrikh Mkhitaryan. L’investimento, però, può essere solo low cost.

Chi prendere, dunque? Pare che Marotta stia sondando Roberto Pereyra, centrocampista argentino dell’Udinese. Il classe 1991, che è seguito dalla Fiorentina, è in scadenza nel 2023, e vorrebbe restare in Italia al termine della stagione. E qui si potrebbe inserire l’Inter, con una proposta di contratto adeguata alle aspettative dell’argentino.