Affare Milan-Inter: si chiude tutto a costo zero

0
44

I costi di gestione sono sempre molto alti e complessi da andare a sostenere. Lo sa bene l’Inter ma anche il Real Betis che potrebbe liberarsi di un ingaggio 

L’Inter negli anni scorsi, con particolare riferimento soprattutto all’estate in cui Antonio Conte ha lasciato la panchina e Simone Inzaghi ne ha raccolto il testimone, ha dovuto effettuare diversi sacrifici economici all’altare del calciomercato.

Calciomercato Inter, il Betis potrebbe cedere Luiz Felipe: l'ipotesi che coinvolgerebbe anche il Milan
Beppe Marotta ©LaPresse

Nell’estate 2021 i nerazzurri dovettero salutare prima Hakimi e poi Lukaku improntando quindi una strategia di contenimento e ridimensionamento dei costi che porta ancora oggi il club a dover ponderare con grande attenzione ogni mossa. L’Inter quindi lavora in modo oculato sul futuro quando deve agire in sede di calciomercato, ed è una cosa che ormai fanno la stragrande maggioranza dei club. Lo sa bene anche il Real Betis, società spagnola che al momento gioca in Europa League e naviga al sesto posto in Liga, confermandosi squadra solida ed interessante, seppur incapace di riuscire a fare un passo ulteriore in avanti nonostante i piccoli successi raccolti di recente. Un ostacolo alla crescita è appunto la situazione economica che potrebbe portare la bella realtà di Siviglia anche a qualche sacrificio di rilievo.

Calciomercato Inter, il Betis potrebbe cedere Luiz Felipe: l’ipotesi che coinvolgerebbe anche il Milan

Il Betis naviga quindi in una situazione non particolarmente semplice, con i problemi di natura economica che potrebbero modificare anche le strategie tra entrata ed uscita sul mercato.

Calciomercato Inter, il Betis potrebbe cedere Luiz Felipe: l'ipotesi che coinvolgerebbe anche il Milan
Luiz Felipe ©️LaPresse

La scorsa estate il club di Siviglia aveva acquistato a parametro zero, dopo la fine del contratto con la Lazio, il difensore italo-brasiliano Luiz Felipe che non sta trovando comunque la fortuna sperata in biancoverde. Tra gennaio e giugno il Betis dovrà abbassare il monte ingaggi e a rischio ci sarebbe anche l’ex laziale che ha appunto uno stipendio importante ed un ruolo ancora non ben definito negli equilibri di squadra.

Pur di togliersi il suo ingaggio tanto importante, a giugno gli spagnoli potrebbero dare via libera a una sua cessione persino a costo zero, replicando di fatto le modalità con cui è arrivato. A quel punto gli agenti potrebbero offrirlo anche in Italia con particolare riferimento a club importanti e desiderosi di fare affari anche in difesa come Inter e Milan. Un’idea suggestiva per un calciatore di valore che in carriera ha incontrato fin troppi problemi fisici. Quest’anno sole 7 partite in Liga con 415 minuti e 4 apparizioni in Europa League.