Inter, nuova proprietà e colpo immediato: 30 milioni di euro

0
10590

Il calciatore, pallino della dirigenza nerazzurra, potrebbe presto sposare il nuovo progetto americano lanciato su suolo francese

Sin dalle prime battute dello scorso anno, quando la panchina dell’Inter si apprestava a vivere un cambio radicale dalla passata gestione Conte a quella nuova di Inzaghi, le difficoltà economiche cui è andata incontro la società hanno metto in dubbio la posizione della presidenza in mano a Steven Zhang e l’intero operato del gruppo Suning.

Zhang non vende, tocca al Lione: obiettivo Musah
Steven Zhang ©LaPresse

A tal punto che, proprio sul più bello, le voci di una cessione delle quote societarie di maggioranza si sono intensificate in favore del fondo arabo ‘Pif‘. Lo stesso che, oggi, detiene la maggioranza del Newcastle United, club inglese militante in Premier League. Sebbene non sia stata del tutto scongiurata l’uscita di scena di Zhang dalla presidenza nerazzurra, al momento l’intenzione del giovane imprenditore cinese è quella di perseguire con determinazione gli obiettivi fissati ad inizio stagione, far crescere ulteriormente il brand a livello internazionale con l’annessione di grosse sponsorizzazioni e limitare i danni in bilancio con mirate operazioni di mercato in uscita. Poi, nel caso in cui qualcuno si facesse avanti, si potrebbe prendere in considerazione l’eventualità di discutere la cessione di alcune quote di minoranza. Zhang, in altri termini, non vuole lasciare affatto l’incarico.

Al contrario, un numero crescente di realtà europee stanno affidando le proprie sorti nelle mani di fondi extracomunitari o di miliardari arabi e americani. Vedi il caso del Paris Saint-Germain dell’emiro AlKhelaifi o il Chelsea di Todd Boelhy. Questa transizione non sembra affatto arrestarsi neppure in Francia, anzi pare che abbia investito anche l’Olympique Lione. Da poche ore è avvenuto infatti il passaggio societario a John Textor, proprietario del gruppo Eagle Football Holdings al quale fanno già parte altre importanti società calcistiche come Botafogo e Crystal Palace (in quote ridotte) e vedrà una partecipazione in primo piano anche agli affari di Atletico Madrid e Inter Miami.

Calciomercato, anche il Lione su Musah

Ebbene, il primo regalo che la nuova presidenza ha intenzione di regalare a Laurent Blanc è il giovanissimo centrocampista statunitense Yunus Musah. Messosi bene in mostra durante la parentesi della fase a gironi del Campionato del Mondo in Qatar 2022 con la sua Nazionale, è oggi uno dei talenti già preziosi di cui dispone Gennaro Gattuso nell’organico del Valencia. Nonostante l’interesse smodato da parte della dirigenza spagnola a non lasciarlo partire, il calciatore è un obiettivo dell’Inter per la prossima estate.

Musah obiettivo dell'Inter, Lione sul pezzo
Yunus Musah ©LaPresse

A differenza del Lione, tuttavia, il club nerazzurro non avrebbe le carte per poter chiudere il colpo in anticipo rispetto alla diretta rivale. Il Valencia chiederebbe circa 30 milioni di euro immediati, decisamente troppi. A meno che non si concretizzi una qualche uscita di spessore, scenario pressoché impossibile da vedere nel mese di gennaio. La società ha infatti ribadito la volontà di non privarsi di elementi di punta della rosa per non lasciare Simone Inzaghi spoglio nei reparti. Semmai se ne riparlerà con maggiore calma e lucidità il prossimo giugno, anche a costo di perdere di vista un obiettivo tanto importante come Musah. Il centrocampo può aspettare.