Marotta è deluso: la conferma adesso è in bilico

0
32

Per Beppe Marotta, deluso dallo stato attuale dell’investimento più importante della stagione, bisogna ponderare attentamente sulla possibile riconferma

L’opzione per il riscatto a giugno del calciatore più importante della rosa dell’Inter è al momento una faccenda assai complessa. I dirigenti nerazzurri tengono per questo in bilico dia il giocatore che il club che ne detiene il cartellino.

Marotta deluso da Marotta
Marotta ©LaPresse

La permanenza di Romelu Lukaku all’Inter è in pericolo. E più il tempo passa, più la situazione si complica. Se l’attaccante non dovesse offrire garanzie fisiche nella seconda parte di stagione, Marotta potrebbe dichiararsi deluso dell’investimento e dunque mollare la trattativa ancora aperta con il Chelsea.

Simone Inzaghi chiede altri due mesi per poter offrire a Big Rom l’opportunità di dimostrare la sua forza. Il mister ci crede ancora. Tutt’intorno a lui, però, cresce la diffidenza. E cresce anche la possibilità che il club non sia più interessato a rinnovare il prestito.

Ad Appiano avevano studiato un piano per prendere Lukaku: sfruttare la sua rottura con il Chelsea e l’assenza di altri club interessati per tenere il belga due anni in prestito e poi riscattarne il cartellino con sconto. Tutto è cambiato nel giro di pochi mesi: Marotta e gli altri dirigenti valutano ora prospettive completamente differenti.

Marotta è deluso: la conferma adesso è in bilico

Da un po’ di settimane l’Inter dà risalto anche all’opportunità di non rinnovare il prestito, nonostante la ferma volontà del belga di rimanere a Milano.

Lukaku, Marotta è deluso
Romelu Lukaku ©LaPresse

Sul piano dell’ingaggio Lukaku ha un costo non indifferente. Per rimanere all’Inter dovrebbe dunque accettare una riduzione, difficile però da giustificare con il Chelsea, oppure convincere gli inglesi a rescindergli il contratto. Tutto ciò suona però alquanto inverosimile.

In Inghilterra, il Daily Mail lascia intendere che l’Inter potrebbe ancora chiedere il riscatto al Chelsea a prezzo scontato. Il Chelsea, ovviamente, dovrà provare però a recupare almeno in parte ciò che ha perso per l’acquisto dell’attaccante, e dall’altra parte c’è l’Inter, che non è affatto sicura dell’affare. Per Marotta, investire comunque sul belga non pare abbia ancora troppo senso.

Non è un mistero: Beppe Marotta, su tutti, è molto deluso dalle prestazioni di Big Rom, e non è neanche convinto che sia conveniente approfittarne per chiedere al Chelsea di prolungare il prestito per altri dodici mesi a prezzo di saldo. L’opzione per l’acquisto da concludere nell’estate del 2023 è quasi del tutto fuori discussione.

I numeri di Big Rom

Fino a oggi Lukaku ha saltato undici volte gli appuntamenti di Serie A. Il suo registro rivela quattro presenze e un solo goal. In Champions c’è stata un’altra presenza con un goal. Poi il nulla. In base a tali numeri, non si è più sicuri che il mondo Inter abbia la volontà di rinnovare il prestito.

Delusione Lukaku
Delusione Lukaku ©LaPresse

Se prestito bis ci sarà, Marotta pretende che sia concluso a somme completamente diverse da quelle lattuite. Ma è possibile che il Chelsea accetti di fare altri sconti? La storia è ancora da scrivere. E una linea più precisa sarà intuibile solo in primavera.

Una trattativa sarà comunque presa in considerazione solo se Lukaku potrà convincere tutti della sua tenuta fisica e del fatto che valga ancora la pena puntare tanti soldi per la sua permanenza in nerazzurro.

Pur di non accontentare di nuovo Lukaku, il Chelsea potrebbe anche pensare a un clamoroso ritorno a Londra per poi offrire il gigante come pedina di scambio in altri affari. Per avere Dumfries, per esempio. Oppure per tentare Juventus o Milan.