Affare sempre più complicato per l’Inter: s’inserisce il Bayern

0
14

Il Bayern Monaco potrebbe rendere sempre più complicato un affare progettato dall’Inter. I tedeschi sono infatti sempre più vicini al profilo seguito da Marotta come vice Onana.

Per la prossima stagione Samir Handanovic potrebbe non rinnovare il contratto e l’Inter si troverà costretta a cercare un nuovo profilo per poter disporre di un secondo portiere affidabile.

Si complica l'affare per l'Inter
Bayern Monaco ©LaPresse

Radu non rientra fra le possibilità concrete: ha già deluso e l’Inter teme di poterlo bruciare definitivamente. Per questo il portiere rumeno dovrebbe essere ceduto a titolo definitivo o di nuovo in prestito. Brozao, che da poco ha recuperato dal suo lunghissimo infortunio, non sembra ancora pronto. Quindi bisogna intervenire sul mercato.

Onana è diventato per l’Inter in pochi mesi una sicurezza. Ma l’Inter deve per forza di cose guardarsi intorno per trovare un vice. Handanovic, che compirà trentanove anni a luglio, potrebbe non accettare per un altro anno il ruolo di secondo. E infatti non ha ancora deciso se rinnovare il contratto in scadenza a fine stagione.

Negli ultimi mesi Marotta e Ausilio hanno valutato più profili. Si è parlato molto di Neto e di Agustin Rossi, in scadenza col Boca Juniors. L’argentino con passaporto italiano sembra il profilo più conveniente dal punto di vista economico, ma non suscita grande interesse soprattutto in Marotta. Dopo che Rossi è stato proposto già in passato, l’Inter non ha mai dato segnali di apertura. E ormai in Argentina scrivono che Rossi potrebbe finire al Flamengo.

In realtà Marotta sembra molto più coinvolto da un’altra suggestione, che porta a un profilo di grande esperienza e levatura. L’affare però è molto complicato per l’Inter, e per più ragioni.

Vice Onana: l’affare dell’Inter si fa più complicato del previsto

Raffaele Amato analizza la situazione in un articolo pubblicato su CM.it. Secondo Amato, per il ruolo di alternativa a Onana, i dirigenti interisti cercano un estremo difensore low cost o a zero, con ingaggio inferiore a quello del camerunese, il quale percepisce circa 4,5 milioni lordi. Dunque il profilo ideale è quello dello svizzero Sommer, “il cui contratto col Borussia M’Gladbach termina il 30 giugno. Esperto e di spessore internazionale, uno che l’Italia di Mancini conosce molto bene, l’elvetico è però un obiettivo molto complicato. E lo è ancor di più adesso“, conclude Amato.

Sommer come secondo per Onana
André Onana ©LaPresse

Pare infatti che ci sia stato un accordo tra Sommer e il Bayern Monaco. Secondo le informazioni raccolte da Calciomercato.it, il trentatreenne di Morges avrebbe raggiunto un’intesa con le aspirine. Il Bayern Monaco gli avrebbe offerto un contratto di un anno e mezzo con opzione per una ulteriore stagione.

E perché il Bayern ha bisogno del portiere svizzero? La necessità è quella di rimpiazzare subito Manuel Neuer, che ha rimediato una frattura alla gamba sugli sci, chiudendo in questo modo anzitempo la stagione e inguaiando la sua squadra.

L’emergenza del Bayern

Il club tedesco doveva per forza correre ai ripari. Così dopo aver preso Blind in difesa per far fronte all’infortunio di Lucas Hernandez, ora si vuol prendere subito anche un nuovo portiere per non subire troppo l’assenza di Neuer. Dalla Germania scrivono che il difensore olandese è pronto a firmare un contratto di sei mesi. Per la porta, invece, dovrebbe arrivare presto Sommer. Bisognerà però pagare, per averlo subito.

Bayern su Sommer
Sommer ©LaPresse

I bavaresi, dato che Sommer è in scadenza, cercheranno un accordo al ribasso col Borussia. La richiesta iniziale è di 5 milioni di euro. Il Bayern punta a spenderne la metà. Nelle scorse settimane lo svizzero aveva fatto sapere di voler rinnovare con la propria squadra.

Per Sommer la prospettiva di passare al Bayern è più intrigante rispetto a trasferirsi a Milano. All’Inter sarebbe una riserva. Lo sarebbe anche al Bayern, ma non subito. Data l’assenza di Nouer, lo svizzero giocherebbe di sicuro tutte le partite della stagione attuale.