Piove sul bagnato: scatta l’allarme Calhanoglu

0
48

Il centrocampista non offre la sua miglior prestazione contro il Monza e ora rischia uno stop per infortunio, ecco gli aggiornamenti sulle sue condizioni

Battere il Napoli capolista in Serie A ha dato alla formazione di Simone Inzaghi una buona dose di fiducia per riprendere con il piglio giusto la corsa Scudetto nella seconda metà di stagione. Il pareggio di ieri maturato sul manto erboso dell’U-Power Stadium contro il Monza, tuttavia, sembra aver fatto fare un nuovo passo indietro. L’Inter è apparsa complessivamente fuori forma, ma soprattutto disattenta in difesa.

Calhanoglu infortunato
Hakan Calhanoglu ©LaPresse

Il reparto che fino ad un paio di stagioni fa donava le migliori certezze anche per il futuro rappresenta oggi una delle maggiori criticità cui il tecnico piacentino deve far fronte per non peccare di negligenza. Anche i tifosi hanno avuto da ridire al suo cospetto, lasciando all’errore arbitrale di Sacchi il tempo che trova. Ora, però, l’emergenza si sarebbe allungata anche lungo la cinta mediana. Sia Barella che Calhanoglu sono lontani dalla loro migliore condizione mentale, ma anche atletica. Se il primo ha scongiurato l’infortunio dopo qualche preoccupazione iniziale, è proprio il centrocampista turco a lanciare l’allarme.

Calhanoglu a riposo, a breve gli esami

Secondo gli ultimi aggiornamenti provenienti dall’infermeria, la sostituzione occorsa nel secondo tempo è dovuta ad un sovraffaticamento al muscolo psoas.

Calhanoglu infortunato
Hakan Calhanoglu ©LaPresse

Nelle prossime ore verranno effettuati degli esami strumentali, presumibilmente presso l’Istituto Humanitas di Rozzano con cui l’Inter è affiliato, per guardare con occhio critico all’entità del problema e stimare i tempi di recupero. Al momento, in ogni caso, resta dubbia la sua presenza nel match di Supercoppa contro i cugini rivali del Milan, nonché sua ex squadra. Al suo posto, il tecnico piacentino potrebbe essere costretto a lasciare il posto di mezz’ala a Mkhitaryan con Brozovic sulla mediana.