Lautaro e Leao mossa due in uno: il top club stronca Inter e Milan

0
15

I due fuoriclasse delle cugine milanesi imbrigliati nella morsa di mercato del top club spagnolo a fronte di due importantissime uscite a fine stagione

Inter da un lato, Milan dall’altro. La ripresa delle ostilità del campionato ha funzionato soltanto a metà per le due cugine e rivali milanesi, dopo la lunga sosta destinata alla disputa del Campionato del Mondo di Qatar. Alle rispettive vittorie contro il Napoli ed un’ostica Salernitana, entrambe hanno dovuto arrestare la propria rincorsa alla capolista proprio nell’ultimo turno contro Monza e Roma. E la strada già tortuosa si complica anche fronte mercato.

Lautaro e Leao verso il Barcellona
Lautaro Martinez ©LaPresse

Secondo fonti spagnole de ‘elnacional.cat’, Inter e Milan sarebbero infatti destinate a salutare il prossimo giugno due dei loro grandi rappresentanti, Lautaro Martinez e Rafael Leao, dietro l’enorme operazione multimilionaria di cui si farebbe carico il Barcellona di Xavi. Il tecnico potrebbe infatti salutare non soltanto l’esterno destro Raphinha ma anche il suo compagno di reparto Ousmane Dembélé, sperando di poter ricavare almeno 50 milioni di euro da ciascuno dei due. Il primo nello specifico sarebbe destinato al Paris Saint-Germain del connazionale Kylian Mbappé, ma la volontà di Xavi resta quella di trattenerlo perché risultato spesso decisivo soprattutto in campionato. Inevitabilmente questi due ricavi andrebbero poi reinvestiti per coprire circa due terzi del costo complessivo che Lautaro e Leao potrebbero generare dall’unione dei rispettivi cartellini. Si parla infatti di quasi 180 milioni di euro.

Doppio colpo di spessore dal Barcellona: ecco l’idea Lautaro-Leao

L’argentino è stato spesso in orbita blaugrana negli anni passati, quando la pandemia svuotava gli stadi e il calcio aveva vissuto un momento di crisi economica decisamente profonda.

Leao e Lautaro verso Barcellona
Rafael Leao ©LaPresse

Il portoghese, invece, s’è messo in buona luce nel corso della passata stagione a seguito della vittoria dello scudetto con la maglia rossonera di cui oggi è senza ombra di dubbio il calciatore più prezioso assieme al terzino sinistro Theo Hernandez. Anche nel corso del Mondiale non ha risparmiato qualche giocata di qualità, dimostrando non soltanto le impeccabili doti realizzativi ma anche di trascinatore spacca-partite. Per il Barcellona si tratterebbe di una combo stellare, seppur ci siano nette difficoltà di realizzazione che trovano sfogo anche nella dura politica trasferimenti imposta dal Fair Play Finanziario in cui il club catalano s’è più volte trovata invischiata.