Ci pensa l’avvocato: scambio secco con De Paul

0
28

Una storia infinita: qualcuno parla ancora del possibile arrivo di Rodrigo De Paul all’Inter, stavolta attraverso uno scambio secco. Tutto parte dalla notizia di un cambio di agente per un tesserato della squadra nerazzurra

Le migrazioni dei campioni da un’agenzia di procura sportiva a un’altra non fanno mai troppo piacere alle società. Perché? Forse in base al fatto che, di solito, il cambio d’agente implica nuove pretese economiche da parte dei calciatori o trasferimenti.

Scambio secco con De Paul
Rodrigo De Paul ©LaPresse

A Milano si vocifera che Federico Dimarco potrebbe presto passare (o sia già passato) dall’agenzia del procuratore Beppe Riso a quella del chiacchieratissimo avvocato Ledure, ovvero colui che ha riportato Romelu Lukaku all’Inter.

Ledure è un noto legale belga che cura gli interessi di Lukaku e di altri importanti giocatori tra cui Depay, per il quale sta lavorando in ottica di un trasferimento all’Atletico Madrid. E secondo alcune voci, la squadra allenata dal Cholo Simeone sarebbe anche interessata al terzino interista, che quest’anno si è fatto notare in tutta Europa con i suoi cross e la sua crescita in difesa. L’Atletico potrebbe quindi trattare direttamente con l’avvocato per avvicinarsi a Dimarco per la prossima stagione. E, a quel punto, quel volpone di Ledure potrebbe anche proporre all’Inter uno scambio con secco De Paul.

Quanto credito dare al rumour? Dal nostro punto di vista, la notizia ha poco fondamento. Anche se dovesse concretizzarsi il passaggio di Dimarco alla corte di Ledure, ciò non vuol dire che per il laterale dovranno per forza aprirsi nuove trattative. I diffidenti sostengono però che se il giocatore è voluto passare nel roster dell’agente di Lukaku ciò potrebbe significare che attorno a lui sta crescendo forte l’interesse dei top club europei.

Sebastian Ledure propone all’Inter uno scambio secco per arrivare a De Paul

Nei colloqui per Depay, che i media spagnoli danno ormai vicinissimo all’Atletico Madrid, l’avvocato potrebbe aver dunque offerto od offrire il laterale di Simone Inzaghi. E non solo all’Atletico. In pratica ci sono due piste vive per il terzino scuola Inter. Da un lato si parla di un possibile scambio, prestito secco per prestito secco, con De Paul, che da sempre interessa ad Ausilio. Dall’altro, Dimarco potrebbe essere proposto anche al Barcellona, che è ormai da tempo a caccia di un rinforzo per la fascia mancina.

Dimarco, offerte dalla Spagna
Federico Dimarco ©LaPresse

Sebastian Ledure è un uomo da temere: è colui che ha lavorato nell’ombra per poter far tornare Lukaku all’Inter, “liberandolo” dal Chelsea. Di solito, quando vuole qualcosa, la ottiene. E pare che Lukaku si fidi solamente di lui e non faccia un passo senza averlo prima interpellato.

In effetti, nelle ultime settimane si è notato un avvicinamento anche umano fra Lukaku e Dimarco. Il belga ha spiegato in alcune interviste di aver stretto amicizia con Federico già tre anni fa, all’epoca dell’arrivo ad Appiano Gentile. Ma ora il rapporto sembra molto più stretto: forse è stato proprio Romelu a convincere Dimarco a entrare nella squadra di Ledure.

All’Inter l’affare dello scambio secco fra De Paul e Dimarco, comunque, non piace. L’argentino ha una valutazione maggiore rispetto al terzino italiano (40 milioni il primo, 25, il secondo). Ma per i nerazzurri si tratta di un giocatore attualmente indispensabile alla squadra e in crescita costante. Ciò non significa che De Paul non interessi ancora.

De Paul, lo sanno tutti, non è più a suo agio all’Atletico Madrid e vorrebbe tornare in Italia. Pare che gli agenti del giocatore abbiano più volte parlato sia con l’Inter che con la Juve per organizzare un trasferimento a gennaio. Ma l’Atletico tratterebbe solo sulla base di un prestito oneroso con obbligo di riscatto.

L’ombra blaugrana

Ma l’Inter deve stare attenta anche al Barcellona. I blaugrana seguono con interesse la maturazione di Dimarco. E anche in questo caso, potrebbero cercare di prenderlo proponendo uno scambio alla pari con Franck Kessié.

Scambio con Kessié
Kessié ©LaPresse

Anche il ventiseienne Kessié interessa all’Inter, ma non certo al punto da sacrificare uno come Dimarco. Quindi, qualora dovesse arrivare una proposta del genere, la risposta di Marotta e Ausilio sarebbe negativa. L’unico modo per mettere in crisi l’Inter in questo momento è tirare fuori i soldi. Se il Barcellona o l’Atletico presentassero domani un’offerta da 30 milioni, è molto probabile che per l’Inter Federico Dimarco non sarebbe più un intoccabile.

A quel punto Inzaghi si troverebbe costretto a puntare sul tedesco Gosens. L’ultimo acquisto di livello fatto dall’Inter, che però non è mai riuscito a esprimere il suo potenziale. Per l’Inter, diciamolo apertamente, sarebbe troppo rischioso perdere Dimarco proprio ora.