Alla (ri)scoperta di Di Gennaro, il nuovo terzo portiere

L’Inter riaccoglie nuovamente in rosa il suo ex estremo difensore. Firma già riposta sul contratto, sarà lui il sostituto di Cordaz

A differenza di quanto accaduto con Thuram, Frattesi e Bisseck in queste ultime settimane, coloro che sono alla loro prima esperienza in nerazzurro, in casa Inter, questa volta, è tornato a far visita un vecchio volto.

Di Gennaro prenderà il posto di Cordaz
Raffaele Di Gennaro (LaPresse) – interlive.it

Si tratta, infatti, di Raffaele Di Gennaro: portiere classe ’93 con alle spalle alcuni trascorsi già vissuti in nerazzurro. Proprio l’estremo difensore ‘made In Italy’, ha indossato in passato i colori della ‘Beneamata’ dall’ormai lontano 2009 sino al 2013.

Un’esperienza durata, in sostanza, poco più di tre anni e dove in aggiunta vi è anche la parentesi della Viareggio Cup: competizione in cui Di Gennaro ha, però, totalizzato 0 presenze al suo primo anno di Inter.

Ora, dopo innumerevoli trascorsi vissuti di qua e di là in giro per l’Italia, l’intero ambiente Inter ha deciso che è giunto il momento di riappropriarsi del suo ex portiere: il tutto con l’intento di affidargli l’incarico di terzo portiere.

Di Gennaro prenderà, infatti, il posto di Cordaz: prossimo, a sua volta, all’approdo in Arabia dove troverà al proprio fianco un altro ex nerazzurro, quale Marcelo Brozovic.

Come già anticipato, l’estremo difensore ventinovenne è un ex canterano che proprio la ‘Beneamata’ ha deciso di tornare ad inserire in rosa per motivi di lista. Di conseguenza, si riducono a zero le possibilità di poter vedere Samir Handanovic estendere la durata del proprio contratto assieme ai vice Campioni d’Europa in carica.

Scopriamo ora insieme quanto di buono ha fatto in questi ultimi anni l’ex Inter, colui che ha fatto visita in sede nella giornata di lunedì 10 luglio proprio per poter riporre nero su bianco.

Di Gennaro ha firmato: sarà lui il terzo portiere dell’Inter, il focus su di lui

E’ tutto fatto. Raffaele Di Gennaro è tornato ad essere, dopo anni, un tesserato dell’Inter. Come già anticipato, infatti, il classe ’93 ha firmato negli scorsi giorni un contratto che lo vede legato a questi colori sino al prossimo 30 giugno 2024.

Il focus su Di Gennaro, reduce dalla parentesi col Gubbio
Raffaele Di Gennaro (LaPresse) – interlive.it

L’ex estremo difensore del Gubbio, club in cui ha trascorso la passata stagione, ha fatto meta nel quartier generale nerazzurro a inizio settimana in compagnia del suo agente Davide Bega proprio per poter siglare il suo nuovo accordo. Sarà lui, quindi, il sostituto effettivo di Cordaz.

Un’annata, quella da poco volta al termine, più che discreta la sua considerando il fatto che, in 34 presenze complessive tra regular-season e play-off, Di Gennaro ha totalizzato la bellezza di 20 clean-sheet subendo appena 22 reti con la formazione umbra.

Numeri simili, il portiere nato a Saronno in quel 3 ottobre di ventinove anni fa – tra poco ne diventeranno trenta – li aveva già fatti registrare nelle passate esperienze trascorse al fianco di Latina, Spezia – due piazze che in quell’epoca militavano in Serie B – e Catanzaro, in questo caso in Serie C.

La carriera di Di Gennaro è, infatti, colma di parentesi vissute accanto a squadre della terza serie italiana. Ciò nonostante, in qualsiasi piazza sia andato, lo stesso Di Gennaro è sempre e comunque riuscito nell’intento di mettersi in evidenza appropriandosi, non per niente, di volta in volta di una maglia da titolare.

Questa volta però, a differenza di quanto accaduto in passato, il classe ’93 tornerà sì in un grande club ma lo farà per ricoprire il ruolo di terzo portiere. Cosa non da poco se a chiamarti è l’Inter.

Impostazioni privacy