Donnarumma subito: il Psg propone uno scambio pazzesco

Il PSG avrebbe offerto Donnarumma, Verratti e Kimpembe per chiudere uno scambio pazzesco. La notizia, levatasi dalle pagine del Daily Express, sta avendo una eco straordinaria

Tre campioni per ottenerne uno solo. Il PSG gioca pesante e mette sul piatto uno dei portieri più quotati d’Europa, un centrocampista apprezzato a livello internazionale e un gigante della difesa. Lo scambio che mette sul piatto Gigio Donnarumma, Verratti e Kimpembe sarebbe stato proposto al Manchester City per mettere le mani su Bernardo Silva.

Scambio PSG: sul piatto Donnarumma
Donnarumma (LaPresse) – interlive.it

Ma il City, che ha già rifiutato la prima offerta del PSG per il centrocampista, dovrebbe declinare anche questa nuova opportunità. Pep Guardiola non è disposto per alcuna ragione a perdere il portoghese, anche se in Inghilterra si scrive da tempo che Silva avrebbe voglia di cambiare aria.

Per i tabloid britannici, il PSG non si arrenderà facilmente. Il qatariota Nasser Al-Khelaifi è pronto a fare follie per avere in squadre il portoghese del Manchester City. E per convincere Pep Guardiola, i parigini potrebbero appunto offrire tre pezzi da novanta: gli italiani Donnarumma e Verratti, più Kimpembe. Quanto vale Bernardo Silva? Per il City non ha prezzo. Mentre per il PSG il forte centrocampista può essere valutato intorno 115 milioni. La cifra arriva dalla somma dei tre giocatori offerti: Donnarumma, che vale 45 milioni, Verratti, che costa 40, e Kimpembe, valutato 30.

Per Donnarumma, nei giorni scorsi si è parlato tanto di possibili accostamenti all’Inter. Tutte vuote suggestioni: non c’è nulla: per i nerazzurri è impossibile prendere un portiere con un ingaggio da 10 milioni. E qui finisce la storia. Enzo Raiola è stato davvero avvistato a viale della Liberazione ma di certo non era lì per parlare di Donnarumma.

Super scambio: Donnarumma, Verratti e Kimpembe per Bernardo Silva

In effetti sembra che Luis Enrique non sia troppo convinto di Donnarumma: lo spagnolo vorrebbe puntare su un portiere moderno, in grado di giocare con disinvoltura la palla con i piedi e di gestire il gioco dal basso. E l’ex Milan non è mai stato un fenomeno in tal senso. La situazione di Donnarumma è quindi sì delicata, ma l’Inter non può essere una soluzione.

Donnarumma, niente Inter
Gigio Donnarumma (LaPresse) – interlive.it

Qualcuno ha scritto che Marotta e Ausilio avrebbero proposto un prestito con diritto od obbligo di riscatto. Ma sembra davvero impossibile. L’Inter non potrebbe coprire nemmeno il 50% dello stipendio del portiere campano.

Ceduto Onana al Manchester United, l’Inter cercherà nei prossimi giorni di chiudere il discorso relativo al nuovo portiere titolare e al nuovo portiere di riserva con due acquisti. Yann Sommer del Bayern Monaco l’obiettivo principale. E nelle ultime ore si è parlato di un possibile accordo a 5 milioni con il Bayern. Lo svizzero è un affare molto probabile, dunque. Molto più complicata è la trattativa per prendere Anatolij Trubin dello Shakhtar: gli ucraini chiedono 16 milioni, e i nerazzurri vorrebbero spenderne 10 più 2 di bonus.

La rivoluzione in porta per il post Onana-Handanovic

André Onana volerà nel tardo pomeriggio alla volta dell’Inghilterra per dare inizio alla sua nuova avventura al Manchester United. E intanto l’Inter continua a lavorare ai sostituti. Inzaghi è preoccupato, credeva che il nuovo portiere titolare potesse arrivare prima. E invece ora si trova in ritiro con Radu, Di Gennaro e Stankovic. 

Sommer entro domenica a Milano
Sommer (LaPresse) – interlive.it

Per Yann Sommer i nerazzurri puntando a chiudere prima di domenica 23 luglio, giorno di partenza per la tournée in Giappone. Si sta ancora trattando, perché Marotta vorrebbe prendere lo svizzero a un prezzo più basso rispetto al pagamento della clausola, fissata a sei milioni di euro.

L’Inter, negli scorsi giorni, avrebbe già raggiunto un accordo di massima con il portiere svizzero classe 1988. L’ex Vaduz, Basilea, Grasshopers e Borussia Monchengladbach è felice di vestire la maglia nerazzurra. Al Bayern, invece, non sarebbero del tutto contenti di lasciarlo andare

L’opzione Anatolij Trubin sembra ancora formalmente viva ma si fa ora dopo ora più difficile, dato che gli ucraini non sembrano affatto disposti a cedere a uno sconto. L’Inter potrebbe buttarsi su Audero.

 

Impostazioni privacy