Sensi ceduto in Serie A: spuntano club e cifre

Il centrocampista nato a Urbino, in scadenza nel 2024, potrebbe sì lasciare l’Inter ma restando pur sempre in Italia. Svelata una possibile nuova operazione

Stefano Sensi e l’Inter si sono abbracciati, per la prima volta, in quella calda estate del 2019. Per intenderci, quando c’era ancora Antonio Conte alla guida tecnica della ‘Beneamata’.

L'Inter vuole liberarsi di Sensi a titolo definitivo: può pensarci la Salernitana
Stefano Sensi (LaPresse) – interlive.it

Proprio il tecnico leccese ha, infatti, spinto più di tutti per l’approdo del classe ’95 in nerazzurro: costato esattamente 25 milioni di euro all’Inter, 5 per il prestito oneroso e altri 20 milioni di euro per il riscatto, opzione poi esercitata dai nerazzurri.

A sorpresa, l’ex Sassuolo e Cesena si mise subito in grandissima evidenza al fianco della sua allora nuova squadra. Come? Segnando all’esordio in quel 4-0 contro il Lecce. In quella stagione, ammontano a 3 le reti e a 4 gli assist messi a referto dallo stesso Sensi al fianco dell’Inter. Ciò nonostante, dopo qualche mese di tempo, sono poi iniziati i primi guai seri per il centrocampista natio di Urbino.

Come ormai risaputo, infatti, Sensi ha poi accusato negli anni innumerevoli infortuni che ne hanno limitato il suo rendimento. Questo perché, pur possedendo grandissimi numeri dalla propria, l’ex ‘pupillo’ di Conte ha poi rimediato nelle stagioni successive acciacchi fisici tutt’altro che indifferenti. Non per nulla, l’Inter ha provato a cederlo a titolo definitivo in più e più occasioni, senza successo però.

Nella passata regular season, è stato proprio il Monza il club che ha deciso di puntare su di lui tramite la via di un prestito annuale, scaduto poi nello scorso 30 giugno con Sensi che è poi tornato ad Appiano dove, proprio in questi giorni, è rimasto agli ordini di Inzaghi.

Occhio, però, perché Marotta e Ausilio stanno già provando a fiutare un nuovo affare in A e, questa volta, a poter farsi avanti per il calciatore potrebbe anche essere un club campano: in questo momento alla ricerca di nuovi innesti lì in mediana.

La Salernitana può pensare a Sensi: occhio all’affare da 8-10 milioni

La Salernitana è uno di quei club che, in vista della prossima stagione, potrebbe anche pensare a Stefano Sensi.

La Salernitana potrebbe offrire 8-10 milioni per Sensi, bonus inclusi
Stefano Sensi (LaPresse) – interlive.it

Potrebbero essere proprio i campani, non a caso, a poter farsi avanti per il classe ’95, legato attualmente alla ‘Beneamata’ sino a giugno 2024. Il tutto con l’intento di provare a rinfoltire la linea mediana della squadra su cui siede attualmente Paulo Sousa.

L’Inter conta, chiaramente, di cedere Sensi a titolo definitivo. Salernitana che, invece, potrebbe anche tentare un blitz da 8-10 milioni di euro – bonus inclusi – per l’ex Sassuolo. Questa l’attuale valutazione del calciatore, svalutatosi negli anni per via dei vari infortuni.

Impostazioni privacy