Il bomber aspetta l’Inter: si chiude la prossima settimana

Potrebbe chiudersi entro la prossima settimana l’affare per il nuovo bomber: si dice che il ragazzo punti tutto sull’Inter 

Gianluca Scamacca avrebbe fatto capire di non voler valutare altre proposte, e di conseguenza l’Inter avrebbe già alzato l’offerta. Secondo alcune indiscrezioni, il club nerazzurro avrebbe offerto al West Ham 24 milioni di euro di parte fissa più 4 di bonus. Si tratta del limite massimo?

Il bomber vuole l'Inter
Il bomber si avvicina? (LaPresse) – interlive.it

Inzaghi approva. La dirigenza nerazzurra non appare al 100% convinta. Zhang, invece, scuote la testa con disappunto. Intanto, il potenziale nuovo bomber avrebbe già detto sì all’offerta dell’Inter, facendo capire a chi di dovere di sperare di potersi unire già la prossima settimana al gruppo. La volontà di Scamacca, in questo momento, potrebbe oggettivamente fare la differenza.

Non è tuttavia scontato il West Ham accetteri l’ultima offerta interista. Gli inglesi potrebbero pretendere da Marotta uno sforzo in più, magari chiedendo attorno ai 25 milioni più 5 di bonus. In ogni caso, tutte le parti in causa sembrano volere che la trattativa si concluda in tempi brevi. Non un dato incoraggiante, dato che, quando si parla di affari dell’Inter, la locuzione “tempi brevi” è sempre relativa.

I tifosi nerazzurri si dividono. C’è chi pensa sia importante chiudere subito l’affare, anche a 30 milioni. E chi invece stima cifra del genere eccessiva: soldi buttati per uno che l’anno scorso ha fatto quasi peggio di Correa in nerazzurro.

C’è poi chi paventa che le pretese del West Ham stiano continuando a salire per colpa dell’Atalanta. Non è infatti ancora chiaro quale sia la posizione del club bergamasco. La Dea ha soldi da investire e necessità di prendere un attaccante (pare che abbia già piazzato anche Zapata in Germania).

Dopo un primo timido approccio (con Demiral inserito come contropartita), i bergamaschi hanno negato l’interesse per Scamacca, forse per questioni di solidarietà nei confronti dell’Inter, che resta una società amica. Ma, di fatto, pare che stiano continuando a parlare con il club inglese.

L’affare Scamacca può chiudersi entro la prossima settimana? Il bomber vuole l’Inter ma non chiude all’Atalanta

Ciò che è sicuro è che il giocatore, pur avendo già detto di sì all’Inter, potrebbe lasciarsi intrigare dalla possibilità di giocare in un club come l’Atalanta. In pratica il bomber ex Sassuolo sta spingendo col club inglese per farsi cedere in Italia: quella è la sua priorità. Potendo scegliere, giocherebbe nell’Inter. Ma, pur di trasferirsi subito, potrebbe aprire anche alla Dea.

Abbiamo detto che Scamacca avrebbe rifiutato gli inserimenti degli altri club. Questo è vero, dato che il ragazzo aspetta con fiducia che i nerazzurri trovino l’accordo con il West Ham, sperando di potersi trasferire a Milano già la settimana prossima. Ma ciò non toglie che il ventiquattrenne possa anche “accontentarsi” della destinazione bergamasca, sapendo che il club inglese punta a incassare il più possibile.

Ecco perché Marotta, a quanto si dice, non sembra del tutto sicuro che le cose possano risolversi senza intoppi, nonostante l’apparente ottimismo. Per questo, mentre tratta con gli inglesi per Scamacca, l’ad continua a parlare anche con l’Udinese per Beto. Il portoghese con cittadinanza guineense è un profilo che piace a Inzaghi e, a oggi, è una delle alternative principali a Scamacca insieme a Taremi del Porto.

Balogun resta sullo sfondo, come obiettivo complicato e non pienamente corrispondente alle esigenze del tecnico, che ha chiesto una punta di peso. Si parla anche di Sanchez a zero. Un possibile affare da considerare in casi estremi. Diciamo pure disperati.

Dopo le chiusure per Samardzic e Sommer, da parte della stampa nazionale c’è comunque abbastanza fiducia sul fatto che potrebbe essere proprio Gianluca Scamacca il nuovo acquisto nerazzurro. La realtà dei fatti ci pone però di fronte a un’evidenza: non è ancora stata trovata la quadra col West Ham.

L’impressione è che il bomber possa far valere la propria volontà per trasferirsi entro la prossima settimana, Atalanta permettendo. I nerazzurri sono comunque alla ricerca di altri profili in attacco, anche perché l’obiettivo è quello di cedere Correa e di affiancare a Thuram e Lautaro due attaccanti prolifici o con caratteristiche comunque complementari.

Insomma, dopo l’offerta iniziale di 20 milioni di euro più bonus respinta dagli Hammers, l’Inter spera che 24+4 possano bastare per prendere Scamacca. E se così non fosse? Be’, è facile immaginare un abbandono della trattativa.

Come Frattesi: la volontà sarà fondamentale

Il problema è che Scamacca è passato al West Ham dal Sassuolo la scorsa estate per 36 milioni di euro. Giustamente, gli inglesi non vogliono registrare una minusvalenza. Al contempo, non vogliono tenersi in rosa uno che ha segnato 8 goal in 27 partite.

L'Inter alza l'offerta per Scamacca
Gianluca Scamacca (LaPresse) – interlive.it

Il ventiquattrenne attaccante nato a borgata Fidene ha già fatto capire al club inglese di preferire l’Inter all’Atalanta. E come è stato per Frattesi, anche la volontà di Scamacca potrebbe risultare determinante. Entrambi erano stati trattati dall’Inter anche l’anno scorso e si erano già detti felici di potersi vestire di nerazzurro.

Speriamo che anche in questo caso, il nerazzurro, sia quello giusto… Intanto Morata ha chiuso la porta a un trasferimento in Italia: ”Per ora non è un’opzione“, ha detto a proposito delle voci di mercato che lo vedono vicino alla Roma. “Ringrazio Mourinho ma sto bene all’Atletico Madrid”.

Impostazioni privacy