Zero chance: l’Inter dice adios al Campione del Mondo

Nerazzurri costretti a farsene una ragione e a mollare, perciò, il seguente affare. Zero margini di buona riuscita con Ausilio che gli ha già detto addio

L’Inter si appresta a concludere nel migliori dei modi la propria campagna acquisti estiva in formato 2023.

Marotta, Ausilio e Antonello (LaPresse) – interlive.it

Dopo aver bloccato Pavard, infatti, i nerazzurri stanno provvedendo a trovare una soluzione alle situazioni che vedono coinvolta gente come Correa e Sensi: pedine che in questo finale di calciomercato potrebbero anche finire per lasciare Milano.

Al tempo stesso, però, ci sono Marotta e Ausilio che, sin da sempre abituati a tenere tutto sotto controllo, stanno provando a tenersi a portata di mano un qualsiasi tipo di opportunità.

Ciò nonostante, sotto questo punto di vista, l’Inter deve, questa volta, dire necessariamente addio ad un obiettivo, alquanto complicato, che la stessa dirigenza nerazzurra segue da tempo. Un obiettivo che però, c’è da dirselo, è sempre e comunque stato da considerarsi una semplice suggestione e basta.

L’Atletico blinda De Paul: no all’Al-Ahli. Zero possibilità anche per l’Inter

L’Atletico Madrid è finita per optare alla permanenza di Rodrigo De Paul. Questa la decisione finale.

De Paul non alla portata dell'Inter per costi
Rodrigo De Paul (LaPresse) – interlive.it

Proprio i ‘Colchoneros’ hanno, di fatto, praticamente bloccato l’argentino: calciatore su cui, in queste ultime settimane, si erano imbattute insistenti voci di mercato provenienti dall’Arabia.

C’era infatti l’Al-Ahli sulle sue tracce, club che si è visto ricevere un no sia dal calciatore che dagli spagnoli stessi dopo che l’ex Udinese ha dialogato in prima persona con Diego Simeone riguardo questa tematica.

Al tempo stesso, in ottica Inter, De Paul continua sì a restare un dichiarato pallino di Piero Ausilio ma, nonostante ciò, c’è da far presente che, ad oggi, ci sono zero possibilità di vedere un’Inter portare a termine un eventuale ed ipotetico affare inerente all’acquisto del classe ’94.

Tutto questo lo si deve al semplice fatto che, pur essendo a caccia di un sesto centrocampista – tutto questo in caso di uscita di Sensi – i nerazzurri non possono affatto permettersi di spendere – tantomeno dopo l’operazione Pavard, giunta ormai agli atti finali – altri 30-35 milioni circa per lo stesso De Paul.

Un presunto affare, questo, che s’ha perciò da considerare con zero margini di riuscita. Sì, anche nel caso in cui, a farsi avanti, fossero gli agenti del calciatore. Inter già coperta lì in mezzo al campo e c’è, d’altra parte, il neo Campione del Mondo che, ribadiamo, ha costi fin troppi elevati per la ‘Beneamata’ tra ingaggio e richieste degli spagnoli.

Impostazioni privacy