La Cina ancora nel futuro dell’Inter: “150 milioni”

0
3

Anche il paese asiatico rientra nel target dell’azienda per il programma di crescita su scala mondiale dopo l’apertura dell’ultima Academy negli States 

L’Inter non vuole cedere il passo al tempi che corrono, ma stare sempre al loro fianco per procedere con rispetto e devozione verso nuove frontiere calcistiche sempre più moderne e di stampo internazionale. Sulla scia di quanto fatto da numerose altre realtà di livello, intorno al globo.

Inter apre la nuova Academy in Cina dopo gli Stati Uniti
Ausilio, Marotta e Antonello a lavoro per la crescita del brand Inter (LaPresse) – interlive.it

Dopo aver deviato la meta della tournée estiva verso il Giappone, l’Inter ha voluto soffermarsi ancora sul continente asiatico sviluppando un nuovo progetto di crescita e valutazione delle giovani promesse aprendo una Academy nella città di Fuzhou, in Cina. Questa andrà ad aggiungersi alle già presenti Inter Academy di Hong Kong aperta nel 2018 e la Inter Academy Yihai-Beijing del 2016, mentre in estate si è stati particolarmente operativi anche negli Stati Uniti.

Al centro del progetto, come annunciato, c’è soprattutto l’idea di infondere le conoscenze degli esperti allenatori e preparatori dell’Inter a ragazzi di età compresa tra i 6 e i 15 anni per permettere loro di emergere nello scenario calcistico giovanile. Grazie a questo, l’Inter potrebbe anche valutare i calciatori più promettenti al fine di indurli a spostarsi direttamente in Europa per una gestione semplificata e diretta del proprio percorso di crescita professionale.

Antonello non ha dubbi: “Fieri di questo traguardo, in Cina 150 milioni di tifosi”

Questa partnership rappresenta un ulteriore passo importante per l’espansione della rete Inter Academy in Cina“, ha dichiarato il CEO Corporate Alessandro Antonello in un recente intervento pubblico.

Inter apre la nuova Academy in Cina dopo gli Stati Uniti
Inter in crescita anche nei mercati asiatici, nuova Academy in Cina (LaPresse) – interlive.it

Testimonia soprattutto la grande attrattiva dei colori nerazzurri sul mercato strategico dell’Asia. Del resto la Cina è la casa dei nostri azionisti, siamo stati storicamente legati al loro Paese e i nostri supporter hanno superato i 150 milioni in numeri. Tutto questo per noi è motivo di grande soddisfazione“, ha poi concluso il dirigente.