Bremer e 30 milioni: così la Juve beffa l’Inter

Bremer, rimpianto dell’Inter, potrebbe permettere alla Juve di strappare un altro obiettivo ai nerazzurri

Gleison Bremer ha firmato un nuovo accordo con la Juventus. Il contratto era già da giorni pronto per essere siglato, ma l’ufficialità è arrivata solo il 28 dicembre. Il difensore si è legato ai bianconeri fino al 2028. Ottenendo un cospicuo aumento di stipendio. Ciò non significa tuttavia che il brasiliano sia un intoccabile per la società juventina. Per mettere i conti in ordine, la Juve potrebbe aver bisogno di cedere, e Bremer è uno dei pochi in rosa ad avere mercato.

Bremer rinnovo e vendita
Bremer (LaPresse) – interlive.it

Anche il difensore brasiliano, nonostante le numerose e continue dichiarazioni d’amore nei confronti della Juve, potrebbe essere intrigato dalla possibilità di cambiare squadra. Lo ha ammesso lui stesso un mesetto fa, dal ritiro del Brasile, parlando in esclusiva a The Telegraph.

Ho un paio di modelli in Inghilterra che giocavano come difensori centrali“, ha raccontato l’ex Toro. “Ho visto David Luiz al Chelsea, un vincitore della Premier League e vincitore della Champions League. Ma anche Vincent Kompany in tutti gli anni in cui ha giocato al Manchester City… Mi piacciono la Liga e la Premier League, ma la Premier League è un campionato molto eccitante, guardo molte partite e sono molto divertenti. Un giorno mi piacerebbe giocare in Premier League“.

Ma in questo momento il brasiliano ha confermato con le parole prima e con i fatti poi che c’è solo la Juve. “Per ora sono concentrato sulla Juventus e spero di vincere trofei in bianconero. Siamo una delle migliori squadre del mondo“.

Sull’ex Torino ci sono comunque varie big inglesi che in estate potrebbero arrivare a offrire sui 50 milioni di euro. Una cifra che garantirebbe alla Juve una plusvalenza e permetterebbe, di conseguenza, a Giuntoli di piombare con decisione su Buongiorno, un difensore che piace tanto anche all’Inter. Con meno di 30 milioni Giuntoli è convinto di poterlo strappare a Cairo.

Bremer in Premier e Buongiorno alla Juve: l’Inter perde un altro obiettivo

Alessandro Buongiorno è di certo uno dei difensori centrali più interessanti di questo campionato. E non è un caso che giochi nel Torino. Juric riesce a far esplodere ogni stagione un nuovo centrale, portandolo alla ribalta.

Bremer rinnovo e vendita
Bremer (LaPresse) – interlive.it

È successo prima con Bremer e poi con Schuurs (ancora infortunato). E ora tocca al centrale classe 1999, da mesi finito nel mirino di moltissimi club italiani e stranieri. Si parlerà tanto di Buongiorno anche nel mercato di gennaio, anche se Cairo punta a tenerselo stretto almeno fino a giugno.

In estate Toro e Atalanta avevano trovato un principio di accordo per il passaggio in nerazzurro del centrale torinese. Ma Buongiorno, granata nel sangue, ha avuto dubbi sul lasciare Torino, facendo irritare la Dea, che alla fine ha fatto saltare l’affare.

Il prezzo di Buongiorno

Urbano Cairo sa che giugno potrebbe essere il momento migliore per vendere. A oggi non sembra affatto pronto a cedere il suo gioiello. I profumo dei soldi potrebbe inebriarlo e convincerlo a cambiare idea. Sul ragazzo non ci sono soltanto Inter e Juve ma anche Chelsea e Newcastle. I Blues potrebbero provare a muoversi pure subito, dato che ne hanno bisogno per gennaio. Inter e Juve, invece, potrebbero tentare (con difficoltà) un assalto solo per giugno.

Buongiorno nel mirino della Juve
Alessandro Buongiorno (LaPresse) – interlive.it

La base per trattare, per il Torino, al momento non c’è. Il sospetto è che Cairo possa ammorbidirsi con un’offerta sopra ai 35 milioni. Non è affatto detto che a gennaio arriveranno acquirenti disposti a un simile esborso o che scatti davvero l’asta internazionale. E nessuno può sapere quali siano le reali intenzioni di Cairo.

Proprio per questo Giuntoli potrebbe già aver progettato un’offensiva, sempre nel caso di cessione di Bremer, con la possibilità di versare ai rivali cittadini il prezzo massimo di 30 milioni. Magari abbassando ulteriormente il costo del difensore italiano con l’inserimento del cartellino di un giovane. Per l’Inter la cifra è spaventosa: troppo alta. Quindi la Juve sembra in vantaggio… Ma un tifoso sfegatato del Toro sarebbe pronto a un simile tradimento?

Impostazioni privacy