Soldi e lo ‘scarto’: assurda offerta da Manchester per Dimarco

Il laterale nerazzurro, fresco di rinnovo, nel mirino di una di big di Premier. In aggiunta c’è anche una contropartita, la situazione

Federico Dimarco e l’Inter si sono nuovamente detti sì. Il numero 32 della formazione di Simone Inzaghi ha accettato negli scorsi giorni l’offerta presentatagli dai nerazzurri.

Soldi più Martial per Dimarco: il Manchester United ci prova così
Federico Dimarco (LaPresse) – interlive.it

Un nuovo accordo sino a giugno 2028 è infatti stato stipulato, col classe 97 che andrà a guadagnare 5 milioni di euro a stagione, bonus inclusi. Una sorta di riconoscimento per quanto compiuto di buono dal terzino milanese in questi ultimi anni trascorsi al fianco del club meneghino, dove emerge in particolar modo la rete da centrocampo segnata nel match disputatosi lo scorso 12 novembre contro il Frosinone.

Prestazioni a parte, è stata proprio quella rete a intensificare ancor di più i già innumerevoli interessamenti esteri per il quinto di sinistra titolare dell’Inter, finito ora da punto e accapo nel mirino del Manchester United. L’intenzione dei ‘Red Devils’ sarebbe, infatti, quella di farsi avanti per Dimarco già a gennaio, tutto questo inserendo in aggiunta una particolare contropartita tecnica. Ora capirete il perché sia stato utilizzato il termine ‘particolare’ per descrivere questa situazione.

Martial più soldi in cambio di Dimarco: il Manchester United ci prova così a gennaio

La formazione di Erik ten Hag ha in mente di cambiare qualcosina sul proprio out di sinistra a partire già da questa finestra di calciomercato invernale.

Anthony Martial (LaPresse) – interlive.it

Quello di Federico Dimarco il nome che gli inglesi continuano a rincorrere da tempo. Un nome che, a detta del quotidiano online ‘The Sun’, il Manchester United vorrebbe provare a far proprio riponendo sul tavolo dell’Inter un’offerta in cash più il cartellino di Anthony Martial in aggiunta.

Il centravanti francese, legato a questi ultimi da un contratto valido sino a giugno 2024 e perciò in scadenza, è finito da diversi mesi sotto la lente d’ingrandimento di Marotta e Ausilio. Un nome che piace, visto e considerato l’accordo che cesserà di avere validità tra soli sei mesi, ma niente di più. Questa la ragione per cui oseremmo definire l’eventuale proposta dei ‘Red Devils’ una proposta folle e senza senso.

Per il resto, ammontano a 13 i gettoni totalizzati in quest’inizio di Premier dall’attaccante classe ’95, con quest’ultimo capace di realizzare appena 1 gol e 1 assist e con Dimarco che invece, pur essendo un quinto di sinistra a tutta fascia, a differenza del francese, ha già messo a sigillo 3 reti e 4 assist in campionato facendo perciò meglio dell’ex Monaco.

Impostazioni privacy