Buchanan convocato per Monza-Inter: il probabile 11 di Inzaghi

Partenza a razzo per l’esterno destro dell’Inter appena arrivato dal Brugge, subito minuti a disposizione per lui contro il Monza da subentrante 

Detto fatto e palla al centro. L’Inter sta bene così. L’arrivo di Tajon Buchanan mette finalmente la parola fine all’emergenza riscontrata lungo la corsia destra dopo l’infortunio pesante di Juan Cuadrado, grazie ad un’operazione ancora una volta magistrale da parte della dirigenza nerazzurra.

Buchanan a disposizione contro il Monza
Tajon Buchanan, nuovo esterno destro dell’Inter (LaPresse) – interlive.it

Come logico, il calciatore è stato chiamato per essere selezionabile sin da subito e Simone Inzaghi non ha alcuna intenzione di perder tempo con questi di ambientamento lente e progressive. Tutti devono farsi trovare pronti sin da subito. Compreso il nuovo esterno canadese.

Stando alle prime stime, Buchanan si è già aggregato in gruppo con l’intenzione di assimilare quanto prima i precetti tattici di Inzaghi ed essere convocabile alla prossima partita di campionato contro il Monza. Salvo sorprese, dunque, il calciatore ci sarà.

Inverosimile che possa partire dal primo minuto come titolare, soprattutto contro una formazione come quella di Raffaele Palladino da non sottovalutare. Eppure qualche minuto a disposizione per il calciatore ex Brugge potrebbe saltar fuori proprio nei minuti finali.

Buchanan a disposizione di Inzaghi contro il Monza, torna anche Dimarco a sinistra

L’arrivo di Buchanan non è in ogni caso l’unica vera novità di cui potrà disporre Inzaghi contro il Monza. A fare il suo rientro in squadra è anche Federico Dimarco, dopo qualche lieve fastidio accusato nelle scorse giornate.

Buchanan a disposizione contro il Monza
Buchanan potrebbe giocare contro il Monza da subentrante (LaPresse) – interlive.it

L’esterno sinistro dovrebbe infatti fare il suo rientro in campo sin dal primo minuto al fianco di Mkhitaryan, Calhanoglu, Barella e Dumfries. La linea di centrocampo dovrebbe fungere da schermo al solito tridente difensivo composto da Pavard, Acerbi e Bastoni; mentre davanti spazio all’invidiabile tandem Lautaro-Thuram. Zero compromessi contro i brianzoli e vittoria obiettivo minimo da raggiungere.

Impostazioni privacy