Agente Lautaro: “Deve avere ciò che merita. Ecco chi mi ha chiamato”

L’agente di Lautaro ha ribadito che l’accordo per il prolungamento non è così imminente: “Deve avere ciò che merita

No, non c’è ancora l’accordo per il rinnovo. Ed è una questione di soldi, ovviamente… L’agente di Lautaro ha voluto spiegare che l’accordo con l’Inter per il prolungamento non è una prospettiva tangibile e che dunque la firma sul nuovo contratto non è pronta. Lautaro deve avere ciò che merita, questo il concetto cardine del discorso di Alejandro Camano, il procuratore storico dell’attaccante argentino. Interpellato ancora sulla questione rinnovo, Camano ha fatto chiaramente intendere che non ci sono sostanziali novità all’orizzonte.

Lautaro Martinez, ancora nessun accordo per il rinnovo
Lautaro Martinez (LaPresse) – interlive.it

Ai microfoni di Top Calcio, l’agente ha ribadito di star lavorando con la società per trovare un accordo che, di fatto, ancora manca. Dopo aver ripetuto che Lautaro è felice all’Inter, Camano ha aggiunto che l’intesa non è affatto così vicina come aveva lasciato intendere tempo fa Marotta. “Se mi chiedete se c’è l’accordo, dico di no“, ha risposto.

Stiamo lavorando alla possibilità con l’obiettivo di arrivarci. Noi siamo tranquilli, lui ha due anni di contratto ancora e c’è grande tranquillità“, ha continuato il procuratore argentino. Dopodiché ha cercato di rendere manifesti i problemi che stanno ritardando l’intesa. “Il discorso del rinnovo non dipende solo dall’amore che l’Inter ha per lui e che lui ha per l’Inter: Lautaro è un professionista che lavora e dobbiamo lavorare correttamente per trovare l’accordo“.

Il problema, in parole povere, sembra inerire il peso dell’ingaggio proposto dall’Inter. “Non sono tenuto a parlare di questo in quanto suo agente e professionista“, ha spiegato l’intervistato, “ma quello che deve sapere il tifoso dell’Inter è che lui sta bene all’Inter. Se dobbiamo prolungare un accordo con la società devono essere felici entrambi. Oggi Lautaro è tra i primi tre centravanti al mondo“.

Lautaro deve avere ciò che merita, ma l’Inter ha dei limiti

Camano ammette che molte squadre estere potrebbero essere già pronte a inserirsi. E a offrire a Lautaro stipendi ben più alti degli 8 milioni prospettati dall’Inter. “Ci sono club che possono offrire moltissimo. Lautaro sta nell’Inter perché gli piace un sacco stare nell’Inter, e si vede chiaramente quando segna come guarda i suoi tifosi. Il mio lavoro è arrivare a un accordo perché lui faccia al meglio ciò che sa fare“.

Lautaro Martinez, ancora nessun accordo per il rinnovo
Lautaro Martinez (Ansa) – interlive.it

In Italia ci sono attaccanti che segnano meno di Lautaro ma prendono molto più di lui. Osimhen, per esempio. O il caso limite rappresentato da Vlahovic, che la prossima stagione potrebbe incassare fino a 12 milioni in un’unica stagione. E giustamente, Lautaro e il suo agente sanno di poter pretendere di più.

Per l’Inter è un problema, dato che gli 8 milioni proposti per un accordo di rinnovo segnano già uno strappo considerevole al tetto ingaggi del club.

Capitano richiesto in tutto il mondo

La situazione con l’Inter è molto felice“, ha detto a tal proposito Camano, “stiamo pensando solo all’Inter. Non abbiamo un accordo, ma vediamo se riusciamo a trovarlo lavorando. Abbiamo un rapporto buonissimo con il club e il giocatore ha un rapporto buonissimo con tutto il mondo nerazzurro“.

Parla l'agente di Lautaro: "Niente accordo"
Lautaro (LaPresse) – interlive.it

Lautaro, che è il capitano dell’Inter, non vorrebbe dunque considerare altre destinazioni… “Se sei capitano a ventisei anni, hai grande soddisfazione. Lui non pensa a nessun’altra possibilità se non all’Inter“.

E fin qui, tutto tranquillo. Poi però Camano ha voluto precisare che la sua posizione non può essere di apertura totale alle esigenze nerazzurre. “Quello che conta è avere un accordo perché lui sia tranquillo. Un accordo che rispecchi il valore che ha nell’Inter e nel calcio italiano. Oggi è al cento per cento un giocatore dell’Inter. Mi chiama tutto il mondo tutti i giorni, ma lui non ascolta nessuna possibilità perché è concentrato sull’Inter. Deve avere ciò che merita“.

Così mentre l’ad nerazzurro dichiara ottimismo per l’ottimismo, quasi fosse cosa già fatta, l’agente dell’attaccante è tornato a portare un po’ di scompiglio spiegando che manager le parti sono distanti. Fondamentalmente mancherà l’accordo su qualche bonus extra. La firma ci sarà? Probabilmente sì. Intanto sono scattati i soliti giochetti per avere di più.

Impostazioni privacy