Inter-Juve, è già ‘bufera’ arbitrale: “Scelte fatte”

Ci sarebbe già un oculato piano di designazioni arbitrali in vista del big match tra Inter e Juventus del prossimo 4 febbraio, Rocchi avrebbe tre preferenze 

Le ultime giornate del campionato di Serie A sono state ricche di episodi che hanno fatto molto discutere nel corso dei giorni e delle settimane seguenti, in lungo e in largo, anche tra le mura della sede principale della Federazione. Alla base ci sarebbero soprattutto scelte arbitrali discutibili e mancati o incorretti interventi del supporto audio-visivo del VAR in relazioni ad episodi sospetti sul campo.

Preferenze arbitrali di Rocchi per Inter-Juventus
Gianluca Rocchi, ex arbitro e designatore dell’AIA (LaPresse) – interlive.it

La pressione mediatica ha inevitabilmente investito anche il designatore arbitrale, nonché ex arbitro del nostro campionato, Gianluca Rocchi in qualità di massimo responsabile e rappresentante dell’AIA. Onde evitare ulteriori polemiche ed errori grossolani, l’intero movimento arbitrale è stato già richiamato per nuove linee guida che potrebbero essere presto applicate per limitare il margine d’errore.

Spesso poi anche determinate scelte di assegnazione dei direttori di gara a partite più o meno importanti in calendario sembrano aver avuto un impatto diverso. Motivo per cui sin dalle prossime giornate tali scelte potrebbero subire ulteriori valutazioni in vista dei match clou di questa stagione. Primo fra tutto lo scontro diretto tra Inter e Juventus da disputare il prossimo 4 febbraio a San Siro.

L’AIA valuta il candidato per arbitrare Inter-Juventus, sono tre le preferenze di Rocchi

La partita tra le due superpotenze italiane potrebbe infatti rappresentare uno spartiacque fondamentale da qui al resto della stagione per stabilire con maggiore affidabilità quale delle due realtà potrebbe seriamente puntare allo Scudetto.

Preferenze arbitrali di Rocchi per Inter-Juventus
Verso Inter-Juventus, tre preferenze arbitrali per Rocchi (LaPresse) – interlive.it

Tutto dovrà quantomeno essere perfettibile per un corretto svolgimento della partita. Rocchi ne è consapevole e non si scenderà a compromessi. Ad arbitrare la partita ci dovrà essere un uomo di fiducia, uno di quelli che nel corso delle giornate precedenti ha fatto registrare votazioni più alte ed un livello di affidabilità pressoché intoccabile.

Facendo un breve calcolo non matematico dei nomi in circolazione designati per la prossima giornata, è probabile che la scelta del designatore possa ricadere su Guida (il quale sarà VAR in Milan-Bologna e AVAR in Cagliari-Torino), Maresca (non designato nel prossimo turno) e Mariani (scelto invece per un match di Serie B, Pisa-Spezia). Chiaro è che da qui ad una decina di giorni molto potrebbe cambiare. Ma in linea di massima, per questioni di freschezza, è altamente possibile che sulle spalle di uno dei tre su menzionati possa ricadere la responsabilità della direzione della partita più importante della stagione di Serie A.

Impostazioni privacy