Gelo su Milan e Inter: 60 milioni in Premier

Nessuna chance per le milanesi di mettere le mani sul cartellino del giovane centravanti Broja di proprietà del Chelsea, su di lui altre squadre di Premier League 

A lungo Milan e Inter hanno lottato per avere la meglio l’una sull’altra non soltanto sul campo ma anche sul mercato. E se quest’anno la sfida sembrerebbe essere più pendente verso la formazione nerazzurra di Simone Inzaghi, nessuna delle due potrebbe uscire vittoriosa da un derby di mercato che fa calare le speranze anche della controparte gestita da Stefano Pioli.

Broja lontano da Inter e Milan, 60 milioni in Premier
Stefano Pioli e Simone Inzaghi, tecnici di Milan e Inter (LaPresse) – interlive.it

Entrambe sono a caccia di talenti per il prossimo futuro con una evidente propensione a stringere accordi con calciatori giovani, possibilmente riducendo l’impatto economico sulle proprie casse. Una strategia di mercato ben studiata nei particolari da Giuseppe Marotta e Piero Ausilio, ormai vicinissimi a Medhi Taremi e Piotr Zielinski, con uno smodato interesse nei confronti di almeno un altro centravanti che posa rinforzare un reparto finora ritenuto abbastanza scarno rispetto alla media in Serie A. Quantomeno sotto il profilo delle mere presenze in campo, ferme a quattro, con Marko Arnautovic ed Alexis Sanchez lontani dalle loro migliori annate.

Broja piace a Inter e Milan ma il costo è spropositato, potrebbe restare in Inghilterra

Tra gli ultimi volti sondati dalla dirigenza nerazzurra e quella rossonera c’era anche il profilo del giovane centravanti Armando Broja, tornato a disposizione del Chelsea negli scorsi giorni dopo un lungo infortunio che ne aveva compromesso la disponibilità tra le file dei ‘Blues’.

Broja lontano da Inter e Milan, 60 milioni in Premier
Armando Broja, centravanti del Chelsea valutato quasi 60 milioni in Premier League (LaPresse) – interlive.it

La controparte londinese sarebbe intenzionata a immettere sul mercato alcuni sacrificabili, Broja compreso, ma soltanto dietro a proposte che non scendano troppo al di sotto della valutazione fissata intorno ai 60 milioni di euro. Decisamente troppo per le due italiane. Ma il Chelsea non si perde d’animo. Del resto, il mercato di Premier League è sempre vivo. Non a caso sia Wolverhampton che Fulham hanno mosso occhiate d’interesse e potrebbero approfittare della volontà di cessione della rivale inglese già dalla prossima estate.

Impostazioni privacy