Chiesa e Dimarco accendono Inter-Juve: doppio affare clamoroso

Inzaghi è pronto a rilanciare Dimarco dal 1′, mentre Allegri spera di aver un Chiesa al 100%: sui due nazionali cresce l’interesse di una big

Inter-Juventus è una sfida imprevedibile: gli allenatori potrebbero provare ad annullarsi tatticamente o potrebbero cedere alla paura di non scoprirsi, impostando quindi una partita di ferrea attesa. Dall’altro lato, è facile che un episodio possa infiammare la gara, spingendo le squadre ad affrontarsi a viso aperto. Da un punto di vista tecnico, molto si deciderà in base al lavoro sulle fasce.

Chiesa e Dimarco nel mirino di un top-club
Federico Dimarco e Federico Chiesa (LaPresse) – interlive.it

Sulla sinistra Inzaghi riproporrà Federico Dimarco, dopo averlo tenuto in panchina contro la Fiorentina; Allegri dovrebbe affidarsi a Cambiaso (sulla sinistra) e a Kostic (sulla destra), riproponendo Chiesa in attacco accanto a Vlahovic. Entrambe le squadre saranno schierate con un 3-5-2, anche se lo schema dei bianconeri somiglia di più a un 5-3-2.

Il derby d’Italia che si è giocato sul mercato ha già una squadra vincitrice: è la Juventus, che è riuscita a chiudere almeno un paio di colpi importanti. Tutti e due giocatori che l’Inter aveva seguito con estremo interessa: Tiago Djaló, preso a titolo definitivo dal Lille) e Alcaraz, preso in prestito dal Southampton. Domenica sera si parlerà sul campo, in una sfida importantissima che potrebbe decretare nuovi equilibri nella sfida scudetto.

La partita sarà seguita in tutto in mondo. E c’è un top-club estero che potrebbe osservare con particolare interesse il derby d’Italia per valutare le qualità di due giocatori. Sia Federico Dimarco che Federico Chiesa potrebbe infatti presto finire nel mirino del Barcellona.

Come riportato da elnacional.es, Federico Chiesa e Federico Dimarco potrebbero dunque essere osservati da alcuni uomini inviati dal club Blaugrana. Questo perché entrambi hanno alte possibilità di trasformarsi in obiettivi concreti di mercato del blasonato club catalano, da un paio di anni in crisi di risultati e di identità.

Dimarco e Chiesa nel mirino del Barcellona

Le situazioni dei due calciatori sono molto diverse. L’attaccante bianconero non è un incedibile: c’è un rinnovo in ballo, e la Juve potrebbe accettare di buon grado un’offerta a fine stagione per vendere il talento ex Fiorentina. L’esterno nerazzurro è invece un intoccabile.

Federico Dimarco intoccabile per l'Inter
Federico Dimarco (LaPresse) – interlive.it

Il Barcellona, anche se in crisi finanziaria, potrebbe però farsi avanti. Molto dipende anche dal futuro allenatore. Con Xavi pronto a lasciare (lo spagnolo ha già annunciato di voler dire addio alla panchina dei blaugrana a fine stagione), in Spagna puntano soprattutto sul nome di Thiago Motta.

Deco, ds dei blaugrana, avrebbe già in mente un piano per rilanciare il club catalano, prendendo appunto un allenatore giovane e di buona qualità come Motta e puntellando la rosa con giocatori affidabili e graditi al tecnico italo-brasiliano.

Più di 150 milioni per i tre campioni della Serie A

Dimarco e Chiesa sarebbero dunque due dei nomi che Motta potrebbe fare alla dirigenza del Barça in caso di un suo approdo in Catalogna. Fra i due, l’obiettivo più alla portata sembra Chiesa, sul quale pesa la già citata questione del rinnovo: il ragazzo ha un contratto in scadenza con la Juve nel 2025 ma non sembra aver ancora trovato terreno fertile per ragionare su un rinnovo.

Motta al Barcellona?
Thiago Motta (LaPresse) – interlive.it

In questo senso, più voci ipotizzano che, nel caso di mancato rinnovo entro giugno, la Juve potrebbe cederlo subito al miglior offerente. Dimarco, invece, ha rinnovato di recente con l’Inter, e si è legato al club nerazzurro fino al 2027. Marotta e Ausilio non hanno mai pensato di cederlo.

L’altro grande nome che potrebbe arrivare con Motta a Barcellona è quello di Joshua Zirkzee. Ma il club catalano riuscirà a finanziare tre colpi così importanti? Chiesa costa 50 milioni. Dimarco è valutato intorno ai 55. E anche Zirkzee potrebbe raggiungere a fine stagione un prezzo vicino ai 50 milioni.

Impostazioni privacy