Rispunta PIF: “Trattativa avviata”, affare da 1 miliardo

Il fondo arabo in precedenza interessato alle quote dell’Inter torna a far parlare di sé sul mercato italiano, ci sarebbe la Roma dei Friedkin sotto scacco per almeno un miliardo di euro 

I buoni risultati raggiunti sul campo dall’Inter hanno temporaneamente deviato l’attenzione dei media su tematiche lontane dalle vicende extra-calcistiche entro le quali il club nerazzurro si trova invischiato.

Interesse Pif per la Roma
Steven Zhang, presidente dell’Inter (LaPresse) – interlive.it

Parliamo soprattutto di quelle economico-finanziarie e legate al destino societario in mano alla gestione di Steven Zhang, sempre più prossimo alla fatale decisione di cedere o meno le proprie quote sul mercato onde evitare di sobbarcarsi ulteriore pressione da parte del fondo creditizio Oaktree.

Nonostante qualche avvicinamento da parte di Thomas Zilliacus, il quale sembrava essere ad oggi il profilo imprenditoriale più intrigato dalle gesta nerazzurre a livello internazionale, nessuno ha poi mosso passi concreti verso il club di Viale della Liberazione. Compreso anche il fondo arabo PIF, vecchia conoscenza dell’Inter per via di una serie piuttosto lunga di occhiate reciproche in passato prima che venisse ufficializzato il passaggio di consegne delle quote del Newcastle United in mano agli sceicchi.

PIF anche addosso alla Roma, richiesta da un miliardo e possibile addio dei Friedkin

Oggi PIF torna a far nuovamente parlare di sé ma questa volta non sarebbe proiettato verso l’Inter come in passato. Ad aver sollevato un nuovo polverone mediatico è infatti l’avvicinamento del fondo arabo verso la Roma di Dan e Ryan Friedkin.

Interesse Pif per la Roma
Ryan Friedkin, figlio di Dan e patron della Roma (LaPresse) – interlive.it

Secondo la ricostruzione degli eventi mossa da ‘La Repubblica’, un funzionario legale del club giallorosso era a Riyadh lo scorso martedì per affari. Mentre proprio nei giorni passati era stato avvisato nella Capitale anche Eric Williamson, braccio destro dei Friedkin solito muoversi per occasioni di rilievo come l’esonero di José Mourinho e l’annessione di Daniele De Rossi in panchina. Indizi che lascerebbero presagire ad un potenziale nuovo accordo fra le parti, con PIF che potrebbe essere ostacolato soltanto dalla delicata questione regolamentare relativa alla multiproprietà in Europa.

La richiesta da parte della famiglia imprenditoriale statunitense resta comunque ancorata sul miliardo di euro, di cui 900 milioni da versare cash ed una seconda tranche da 300 milioni sotto forma di clausola. Molto potrebbe cambiare soprattutto nel caso in cui dovesse essere approvato in via definitiva il lancio del progetto sulla costruzione del nuovo stadio di proprietà della Roma, da qui al prossimo futuro.

Impostazioni privacy