L’Inter non si ferma: tutti i dettagli del terzo colpo

Taremi, Zielinski e ora il terzo colpo: l’Inter è a un passo dall’affondo come confermato da più voci autorevoli

Prima Baccin, poi Maicon e ora lo stesso profilo su cui l’Inter ha intenzione di puntare per i prossimi anni. In pochi giorni sono arrivate varie dichiarazioni che sembrano avvalorare le voci che danno l’affare vicino alla propria positiva conclusione. Così, come ha annunciato senza sbilanciarsi troppo il vicedirettore sportivo Baccin, l’Inter è interessata a chiudere per il portiere Bento.

Vicino il terzo colpo per Ausilio
Zanetti a colloquio con Piero Ausilio (LaPresse) – interlive.it

Come al solito, ci saranno alcune difficoltà da superare: le richieste dell’Athletico Paranaense sono alte. Il club brasiliano potrebbe chiedere più di 20 milioni, ma i nerazzurri appaiono in condizione di poter spendere una cifra del genere. Inoltre, il club può già contare su un accordo totale col portiere.

Il possibile affondo potrebbe dunque arrivare a breve: magari subito dopo il chiarimento della questione del rifinanziamento, cioè quando Zhang avrà trovato la quadra con PIMCO, l’Inter potrebbe provare a chiudere la trattativa.

Dopo Zielinski e Taremi, insomma, Bento potrebbe davvero essere il terzo colpo in entrata dell’Inter. Al termine della gara Athletico-Danubio, lo stesso portiere brasiliano si è lasciato andare a esternazioni che sanno di cauta conferma. Non si è mai nascosto, Bento. Anche l’anno scorso aveva detto chiaramente di essere felice dell’interesse dell’Inter e di sperare di potersi trasferire presto a Milano.

Nessun mistero: Bento possibile terzo colpo in entrata per l’Inter

Questa volta, incalzato dai giornalisti brasiliani, il portiere ha ammesso che fra lui e l’Inter c’è ancora qualcosa… “Quello che so è che sono speculazioni. L’Inter ha solo chiesto, non ha ancora fatto una proposta ufficiale”. 

Bento all'Inter: cosa manca
Bento (LaPresse) – interlive.it

E non è tutto, perché subito dopo Bento ha ribadito di essere contento delle voci. L’essere stato di nuovo accostato ai nerazzurri è per lui una grande soddisfazione. “Sono felice che loro facciano il mio nome, è il risultato del mio lavoro e delle mie prestazioni qui all’Athletico. Se dovesse davvero arrivare una proposta, vedremo cosa accadrà. Si tratta di incontrare il club e i miei agenti in modo che, se dovesse succedere, tutti possano essere soddisfatti“.

Pochi giorni fa anche Baccin si era sbilanciato ai microfoni di Sky Sport. “È uno dei nomi che stiamo valutando e che stiamo osservando da vicino“, ha ammesso il dirigente nerazzurro. “Si sta valorizzando tantissimo, sta facendo un ottimo percorso“. Subito dopo sono arrivate le parole di Maicon: “Penso proprio che andrà all’Inter“.

Un mesetto fa, invece, Ausilio aveva lasciato intendere che, per ora, l’Inter non ha del tutto scartato l’ipotesi di trattenere Audero, che ha soddisfatto tutti in società durante questa sua stagione da secondo.

Il piano B: si punta allo spagnolo

L’Inter ci crede perché ha già incassato piena disponibilità da parte del profilo, che vuole giovare in Europa e ha come suo mito Julio Cesar. 20 milioni sembrano però troppi per un portiere che, almeno nella prossima stagione, dovrebbe partire comunque da riserva. Ausilio dovrà dunque trattare con l’Athletico Paranaense e cercare di evitare di partecipare a un’asta.

L'Inter pronta a chiudere per Bento
Bento dell’Athletico Paranaense (LaPresse) – interlive.it

Qualora Bento diventasse di nuovo irraggiungibile, l’Inter ha già un paio di idee alternative. Una è provare a tenersi Audero (ma senza cedere Stankovic alla Sampdoria). L’altra è provare a strappare Josep Martinez al Genoa.

Martinez, il cui contratto scade nel 2025, dovrà essere ceduto con lo sconto, conosce la Serie A, ha dimostrato qualità ed è pronto al grande salto. Lo spagnolo, scuola Barcellona, ha ben figurato nei suoi due anni in Italia: è reattivo e sicuro fra i pali.

Nel frattempo l’Inter proverà a piazzare Ionut Radu, che non sarà riscattato dal Bournemouth. C’è la possibilità di venderlo a una neo-promossa. In prima linea c’è il Como. L’Inter spera di farci almeno 5 milioni.

Impostazioni privacy