Correa al Monza: Galliani e il sì allo scambio

L’argentino, atteso a Milano a luglio, dirà addio all’Inter in estate. La dirigenza meneghina ha già informato gli agenti dell’ex Lazio di andare in cerca di una nuova sistemazione per il proprio assistito

Le strade di Joaquin Correa e quella dell’Inter si incroceranno da punto e accapo nel corso della prossima estate, momento in cui l’attaccante argentino rientrerà ad Appiano (una volta terminata l’esperienza vissuta in prestito al fianco dell’Olympique Marsiglia) per poi dire nuovamente addio ai nerazzurri, questa volta in via definitiva.

Correa destinato a dire addio in estate
Joaquin Correa (LaPresse) – interlive.it

Marotta, Ausilio e la restante parte della dirigenza meneghina hanno infatti già informato l’entourage del Tucu di non essere intenzionati a puntare sullo stesso classe ’94 in vista della prossima stagione, complici naturalmente le scarsissime garanzie offerte dall’ex Lazio nei precedenti due anni trascorsi a Milano. Così facendo, dunque, la palla passa ora agli agenti dell’attuale numero 20 della formazione su cui siede attualmente in panchina il tecnico Gasset, che potrebbero finire a loro volta per provare a intavolare un sorprendente scambio di mercato col Monza.

Correa in cambio di Izzo: possono provarci gli agenti

Joaquin Correa in cambio di Armando Izzo, è questa la proposta di mercato che potrebbero far recapitare al Monza gli agenti dell’attaccante argentino, a caccia di una nuova sistemazione per il proprio assistito, con all’attivo zero gol e altrettanti assist in stagione.

Izzo in cambio di Correa: possono provarci gli agenti
Armando Izzo (LaPresse) – interlive.it

Un’eventuale proposta di mercato, questa, che eventualmente potrebbe anche finire per essere presa in considerazione dall’Inter, visto e considerato che Izzo (accostato già in passato ai nerazzurri) è solito giocare in una difesa a tre, proprio come la formazione di Simone Inzaghi, ma che verosimilmente non finirebbe affatto per raggiungere la fumata bianca. Di fatto, l’Inter è ben coperta a livello difensivo, basti pensare che è Matteo Darmian il rincalzo di Benjamin Pavard in quella posizione strategica di campo.

Impostazioni privacy