Inter > calciomercato Inter > Calciomercato Inter, da Poli a Sneijder: chi resta e chi parte

Calciomercato Inter, da Poli a Sneijder: chi resta e chi parte

Zanetti e Sneijder - Getty Images

CALCIOMERCATO INTER PARTENZE GIOCATORI RIFONDAZIONE/ MILANO – Ripartire da un nuovo allenatore significherà ricominciare con un nuovo gruppo di giocatori. Certamente, non potrà essere cambiata tutta la rosa, ma la conferma o meno di alcuni elementi sarà imprescindibile, soprattutto per potersi riaffacciare degnamente alla prossima stagione. Un po’ come per il gioco della torre, bisognerà decidere quali giocatori confermare, e su cui puntare, parallelamente a quelli da cedere, sia perché non hanno reso secondo le aspettative, e sia per abbassare il pesante monte ingaggi.

CHI RESTA – Difficile stabilirlo ora, ma considerando varie componenti, la lista di nomi non si discosterebbe troppo dalla realtà: conferma sicura al cento per cento per capitan Zanetti, intoccabile bandiera nerazzurra, molto probabilmente resteranno alla ‘Pinetina’ i vari Lucio, Ranocchia, Faraoni, Nagatomo, Poli (verrà riscattato il suo cartellino), per concludere con Pazzini, Milito e il tanto criticato Cambiasso. Tutti giocatori che in un nuovo ciclo potranno far la loro parte, seppur con ruoli diversi: chi da comprimario, o riserva di lusso, o chi da titolare (Ranocchia e Poli su tutti).

CHI PARTE – Certezze non ce ne sono, ma i papabili all’addio sono sicuramente Zarate e Palombo, per i quali l’Inter non pagherà il prezzo fissato per il riscatto dell’intero cartellino. Sicura anche la non conferma di Cordoba, in dubbio quella di Cristian Chivu, a meno che il rumeno accetti una sostanziale decurtazione dell’ingaggio. La cessione più importante sarà quella di Sneijder, anche se resterà da capire a quali cifre e a quale squadra, visto che l’olandese in queste ultime due stagioni ha fornito delle prestazioni ben al di sotto della sufficienza, anche se non solo per proprie colpe. Il suo addio sarà comunque determinante per il mercato in entrata dell’Inter.

IN DUBBIO – Per molti dei giocatori nerazzurri gli ultimi mesi di questa stagione saranno decisivi per le valutazioni finali della società, oltre che del nuovo allenatore: la lista dei nomi è, al pari dei ‘chi resta’, molto lunga. Maicon in primis, a patto che il club trovi una destinazione economicamente vantaggiosa, stesso ragionamento andrà fatto per Stankovic e Forlan, giocatori ormai in età avanzata e dal rendimento assai incostante. Per Julio Cesar e Samuel la conferma è più vicina al si che al no, mentre per Guarin le risposte arriveranno tra aprile e maggio. Futuro incerto anche per Obi (uno dei migliori ieri sera) e Castaignos, per il quale l’Inter potrebbe pensare a un’ipotesi prestito, come accaduto a gennaio per Coutinho.

 

Raffaele Amato